Educazione al consumo consapevole, un convegno all’istituto alberghiero di Ladispoli

LADISPOLI (Roma)- All’Alberghiero di Ladispoli si parla di Educazione al consumo consapevole e di grani antichi.

Il 5 e 6 Dicembre, presso l’Istituto Professionale di via Federici si svolgerà un Convegno sui frumenti duri e, in particolare, sul “Senatore Cappelli”, la cultivar ben nota ai “bio-consumatori”, ottenuta dal genetista Nazareno Strampelli nel 1915 presso il Centro di Ricerca per la Cerealicoltura di Foggia e dedicata al Marchese Raffaele Cappelli, Senatore del Regno d’Italia. Il grano duro Cappelli, ancora coltivato soprattutto nell’Italia meridionale (in Basilicata, Puglia e Sardegna) è utilizzato per la produzione di pasta, pizza e pane biologici.

A spiegare agli studenti le proprietà e i vantaggi dei grani antichi, nell’Aula Magna dell’Alberghiero di via Federici, saranno il Prof. Francesco Sestili, Ricercatore in Genetica Agraria presso l’Università della Tuscia e Guido Felici, a capo dell’omonima impresa viterbese specializzata nella produzione di paste alimentari e prodotti farinacei ottenuti con frumenti duri. Il Dott. Renato Berardinelli e il Dott. Vincenzo d’Agostino (Medici ospedalieri) si occuperanno, invece, di gluten sensitivity, di celiachia e intolleranze alimentari. Questo il tema del convegno, organizzato con il patrocinio del Comune di Ladispoli: “La scoperta dei frumenti antichi: moda o realtà?”.

Logo grani antichiColtivati prima della cosiddetta “rivoluzione verde”, ossia prima dei grandi cambiamenti intervenuti a partire dagli anni Quaranta in campo agricolo, i grani antichi a parere di diversi esperti conservano più elevati valori nutrizionali e consentono di ottenere farine biologiche, perlopiù con una molitura a pietra. Basso impatto ambientale, perfetto controllo della filiera, pieno rispetto della biodiversità: sono soltanto alcuni dei vantaggi legati al consumo di questi prodotti a km 0, che conterrebbero – secondo i nutrizionisti – un glutine meno tenace e più digeribile.

L’utilizzo di tali frumenti che sono stati alla base dell’alimentazione delle civiltà mediterranee per alcuni millenni prima di essere progressivamente sostituiti dalle varietà moderne, sta diffondendosi a macchia d’olio. Tuttavia, ad oggi, non esiste un quadro normativo che stabilisca in modo netto e preciso il confine tra grani antichi e moderni. “Alcuni ricercatori – spiega il Prof. Francesco Sestili – ritengono che soltanto le varietà locali (landraces), ovvero frumenti da sempre coltivati dagli agricoltori in determinati areali, debbano essere considerati antichi. Tutto ciò ha generato confusione tra gli agricoltori, produttori e consumatori.

A chiarire i termini della disputa, saranno i relatori del seminario che si svolgerà il 5 dicembre e vedrà anche la graditissima partecipazione del Dott. Carlo Gargiulo, della famosa trasmissione televisiva Rai “Elisir”.
Il giorno successivo, invece, gli studenti partecipanti al Progetto, saranno impegnati in attività laboratoriali coordinate dai docenti e dagli esperti esterni intervenuti al convegno.

“A noi interessa contribuire alla costruzione di conoscenze e competenze che consentano ai nostri allievi di elaborare un autonomo e originale punto di vista in tema di scelte e di stili alimentari – ha affermato il Prof. Francesco Riili, Docente di Enogastronomia e Responsabile Organizzazione Eventi dell’Alberghiero di Ladispoli – Da sempre, nel nostro Istituto, puntiamo a promuovere attività e percorsi di Educazione al consumo consapevole, per contribuire allo sviluppo di quel senso critico che rappresenta una delle principali finalità educative della scuola”.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Poste Italiane: “Nel 2018 consegnati 11 milioni di pacchi”LEGGI TUTTO
ROMA – 11 milioni di pacchi consegnati. È questo il dato record delle consegne effettuate nel Lazio nel corso del
Fossato caldo a Vetralla, l’architetto Pignatelli: “No all’inserimento di una zona industriale”LEGGI TUTTO
di WANDA CHERUBINI – VITERBO – No all’inserimento di una zona industriale nelle aree consortili. Stiamo parlando dei cinque ettari di
Basket femminile, iniziano i playoff per le AntsLEGGI TUTTO
VITERBO – Dopo una settimana di stop tornano in campo i team del campionato di serie B di basket femminile,
La nuova Guida ai sapori e ai piaceri di Tuscia ed Etruria in edicola dal 31 gennaioLEGGI TUTTO
VITERBO – Da Goethe a Pirandello, da Dante a Pasolini. C’è un filo magico che, in epoche e in modi
Volley C/Df, entrambe in trasferta le formazioni VbcLEGGI TUTTO
VITERBO – Entrambe in trasferta di sabato gli incontri delle due formazioni Vbc impegnate nei rispettivi gironi regionali.    
Volley femminile, la Vbc Viterbo in finale con la Pallavolo CivitavecchiaLEGGI TUTTO
VITERBO – Vbc Viterbo e Pallavolo Civitavecchia sono le due finaliste del campionato provinciale Under 18 2018/2019. Le ragazze di
“Claudia Nunzi fuori dalla giunta”, la Lega Viterbo lancia l’ultimatum al sindaco Giovanni ArenaLEGGI TUTTO
VITERBO – Riceviamo dalla Lega Viterbo e pubblichiamo: “Stasera, entro le 21,00, La Lega attende una risposta dal sindaco di
“I giganti della montagna” all’Unione. Gabriele Lavia infortunato. Lo spettacolo slitta al 3 e 4 aprile 2019LEGGI TUTTO
VITERBO – Si comunica che a causa di un infortunio di Gabriele Lavia le repliche de “I giganti della montagna”
L’opera di sensibilizzazione dell’ADMO al Liceo “Mariano Buratti” di ViterboLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – VITERBO – L’importanza del donare, lasciando che quello slancio d’amore divenga insegnamento e traino per le
“Molla L’Osso”, il nuovo album dei Dog’s MacheteLEGGI TUTTO
Molla L’Osso, questo il titolo della nuova release dei Dog’s Machete: pubblicazione ufficiale su iTunes e su tutti i migliori store digitali internazionali