5° Memorial Laura Nardoni: domani le semifinali

ARDEA (RM) – Con le gare valevoli per l’ultimo turno dei gironi A e C si è chiusa ieri la quinta giornata del Memorial Laura aIMG 9313Nardoni, evento fortemente voluto da Sandro Tovalieri per omaggiare il ricordo della moglie e promosso da Comune di Ardea e Regione Lazio.

Giovedì 5 settembre sono andati in scena gli incontri che dei gruppi 1 e 3, che hanno delineato parzialmente la griglia delle semifinali. Ormai senza posta in palio le sfide che hanno aperto il programma. Nella prima i padroni di casa del Racing Club hanno chiuso in bellezza, calando il poker ai danni del Frosinone e terminando al terzo posto.

A seguire il Torino si è imposto all’inglese sulla Lodigiani, relegando i capitolini in fondo alla classifica senza punti né reti all’attivo. Tutte le attenzioni sono state poi concentrate sui decisivi scontri diretti tra Juventus e Valencia e Atalanta-Benfica. A spuntarla sono state, con vittorie nette, le formazioni straniere, che si sono garantite così l’approdo alla semifinale, che le vedrà contrapposte sabato 7 settembre alle 19. Gli spagnoli hanno letteralmente giocato a tennis contro i bianconeri, esibendo un calcio frizzante e chiudendo il match con un perentorio 6-1. Senza storia anche il duello tra i lusitani e i campioni uscenti, risolto a favore dei ragazzi di Texeira con un poker inaugurato da Ferreira e chiuso da Matos.amn

Oggi torneranno in campo i gruppi B e D per l’ultimo e decisivo turno della prima fase. Ad aprire il programma, alle 16.30, sarà il confronto tra il Tor Tre Teste e Aprilia, formazioni già tagliate fuori dalla corsa alle semifinali. Alle 18 saranno di scena Anziolavinio e Zenit San Pietroburgo, con i russi che strapperanno automaticamente il pass per il turno successivo in caso di vittoria con 14 o più gol di scarto. Alle 19.30 Barcellona-Inter stabilirà la regina del girone B, mentre Empoli-Roma scenderanno in campo a partire dalle 21.

 

L’impianto che ospiterà la kermesse farà inoltre da sfondo ad eventi di beneficenza. Al Memorial Laura Nardoni è legata infatti un’attività di raccolta fondi che ha come unico scopo quello di permettere a ragazzi appartenenti a famiglie meno fortunate di frequentare la scuola calcio. I fondi verranno raccolti attraverso donazioni personali, con dei contenitori presenti nell’area del torneo e con del merchandising (magliette, felpe e cappellini con HELO, la mascotte del torneo) negli stand adiacenti l’impianto di gioco.

amn2Il sito ufficiale della manifestazione www.memoriallauranardoni.it proporrà le cronache e le sintesi video di tutte le partite. Sono inoltre sempre attivi il canale Youtube e i profili Facebook e Twitter dedicati al torneo.

 

Il quadro dopo la quinta giornata

Risultati 1^ Giornata – Girone A: Juventus-Frosinone 3-0; Racing Club-Valencia 2-3. Girone C: Atalanta-Lodigiani 3-0; Benfica-Torino 2-1
Risultati 2^ Giornata – Girone B: Inter-Aprilia 6-2; Barcellona-Tor Tre Teste 3-0. Girone D: Anziolavinio-Empoli 0-14; Roma-Zenit San Pietroburgo 3-3
Risultati 3^ Giornata – Girone A: Frosinone-Valencia 0-8; Juventus-Racing Club 7-0. Girone C: Benfica-Lodigiani 1-0; Torino-Atalanta 2-2
Risultati 4^ Giornata – Girone B: Barcellona-Aprilia 5-0; Inter-Tor Tre Teste 4-0. Girone D: Roma-Anziolavinio 13-0; Zenit San Pietroburgo-Empoli 1-0
Risultati 5^ Giornata – Girone A: Frosinone-Racing Club 1-4; Valencia-Juventus 6-1. Girone C: Torino-Lodigiani 2-0; Atalanta-Benfica 0-4
Classifica Girone A: Valencia 9, Juventus 6, Racing Club 3, Frosinone 0
Classifica Girone B: Inter 6, Barcellona 6, Tor Tre Teste 0, Aprilia 0
Classifica Girone C: Benfica 9, Torino 4, Atalanta 4, Lodigiani 0
Classifica Girone D: Roma 4, Zenit San Pietroburgo 4, Empoli 3, Anziolavinio 0
Classifica Marcatori – 5 Merola (Inter) 4: Fogli (Empoli), Cappetta (Juventus), Fran (Valencia), Moises (Valencia) 3: Matteoni (Empoli), Petova (Empoli), Ambrosecchio (Roma), Pezzella (Roma), Alex (Valencia) 2: Cambiaghi (Atalanta), Martinez (Barcellona), Portas (Barcellona), Batista (Benfica), Ferreira (Benfica), Apolloni (Empoli), Kean (Juventus), Taurisano (Juventus), Visim (Inter), Cipriani (Racing Club), Pezone (Racing Club), De Angelis (Roma), Mastromattei (Roma), Piscitelli (Roma), Kulev (Zenit) 1: Follo (Aprilia), Fusser (Aprilia), Cavalli (Atalanta), Losa (Atalanta), Piantoni (Atalanta), Kabashi (Barcellona), Poveda (Barcellona), Ruiz (Barcellona), Sanchez Sendra (Barcellona), Alvaro (Benfica), Matos (Benfica), Nobrega (Benfica), Canestrelli (Empoli), Canestrelli (Empoli), Toti (Frosinone), Cannella (Juventus), Nicolussi (Juventus), Mastromonaco (Inter), Mendoza (Inter), Tchetchoua (Inter), Alfarone (Racing Club), Della Vecchia (Racing Club), Del Signore (Roma), Filoia (Roma), Nesta (Roma), Trasciani (Roma), Ekra (Torino), Faure (Torino), Gonella (Torino), Millico (Torino), Samake (Torino), Carlos (Valencia), Ferran (Valencia), Koke (Valencia), Sanchis (Valencia), Sergio (Valencia), Vadik (Valencia), Bachinskiy (Zenit), Kolchunov (Zenit).aIMG 9242

 

FROSINONE-RACING CLUB 1-4

FROSINONE (4-3-3): Travaglione (1’st Iannucci), Patella, Marcoccia, Persichini, Crecco; Casella (26’st Cancelli), Capodanno (1’st Pietrantoni), Evangelista (10’st Pantano); Zegarelli (1’st Bono), Maura (1’st Dosa), Toti (26’st Reali). All. Penna

RACING CLUB (4-4-2): Gallo (20’st Guarnieri), Scrimieri, Silvi, Alfarone, Pansè (27’pt Neroni); Riitano, Riso (9’st Telesca), Del Moro, Cipriani; Della Vecchia, Pezone (20’st Martino F.). A disp.: Martino A. All. Tovalieri

ARBITRO: Mohamed

MARCATORI: 14’pt Pezone (RC), 24’pt Cipriani (RC), 31’pt Alfarone (RC), 12’st Toti rig. (F), 17’st Della Vecchia (RC)

NOTE: Ammoniti: Scrimieri, Telesca. Tiri: 10-16. Angoli: 2-4. Fuorigioco: 2-2. Recupero: 1’pt, 3’st.

Si conclude in bellezza l’avventura dei padroni di casa del Racing Club nel 5° Memorial Laura Nardoni. Nella sfida tra le formazioni già eliminate del girone A, la compagine del “Cobra” Tovalieri ha avuto facilmente ragione del Frosinone, sbloccando il punteggio dopo un quarto d’ora con il tap-in vincente di Pezone. Dopo la poderosa incornata di Cipriani al 24’ era sempre un colpo di testa, stavolta di Alfarone, a scrivere la parola ‘fine’ sul match con largo anticipo. Di Toti, dal dischetto, il punto della bandiera dei ciociari, prima della prodezza di Della Vecchia che, dai 25 metri, fissava definitivamente il punteggio.

TORINO-LODIGIANI 2-0

TORINO (4-3-3): Gircio, Faure (1’st Potop), Dal Pra, Ambrogio (1’st Spatrisano), Morando (1’st De Pierro); Bernard, Samake, Matera (1’st Coppola); Gonella, Ekra (1’st Dal Bianco), Millico (1’st Lucca). A disp.: Bechis. All. Spugna

LODIGIANI (4-3-2-1): Arsene (9’st Colasanti), Petroni (24’pt Colaneri), Capuani, Mazzarani, Capogna (19’st Zandri); Di Cairano (4’st De Carlo), Begliuti, Casini; Di Mascio (21’st Riolo), Riva (4’st Lico); Bianchi (4’st Ambrogioni). All. Santucci

ARBITRO: Carpinelli

MARCATORI: 7’pt Gonella, 34’st Samake

NOTE: Tiri: 9-5. Fuorigioco: 4-2. Recupero: 1’st.
Al Torino basta un gol per tempo per sbarazzarsi della Lodigiani ed ottenere, all’ultimo tentativo utile, la prima vittoria nella rassegna. Equilibrio spezzato già dopo sette giri di lancette da Gonella, fulmineo nel far breccia nel settore destro dell’area e nello scaricare un terra-aria che bacia la faccia interna della traversa prima di spegnersi in fondo al sacco. Il raddoppio giunge invece sui titoli di coda, ad opera di Samake, autore di una violenta conclusione dalla distanza che non lascia scampo all’incolpevole Colasanti.

VALENCIA-JUVENTUS 6-1

VALENCIA (4-5-1): Marc, Pons (26’st Alex), Vadik (31’st Hugo), Toni (19’st Marcos), Fran; Ferran (26’st Xavi), Julio (16’st Roca), Carlos, Sergio, Koke (12’st Sanchis); Moises. A disp.: Gonzalo, Hugo. All. Manteca

JUVENTUS (4-3-3): Cafaro, Quaranta (10st Demarino), Cannella, Bruni, Amendola (25’st Orlando); Nicolussi, Sanmartino, Caligara; Cappetta (1’st D’Agostino), Kean (29’st Calabrese), Taurisano (29’st Varelli). A disp.: Busti, Corona. All. Grabbi

ARBITRO: Holweger

MARCATORI: 4’pt Koke (V), 9’pt Fran (V), 11’pt Cappetta (J), 15’pt Sergio (V), 17’st Ferran (V), 21’st Sanchis (V), 27’st Moises (V)

NOTE: Ammoniti: Vadik, Caligara, Marc, Julio, Kean, Roca. Tiri: 18-10. Angoli: 4-5. Fuorigioco: 0-2. Recupero: 3’pt.
Costretto a vincere per passare il turno, il Valencia non si accontenta e dilaga di fronte ad una Juventus irriconoscibile. Agli spagnoli bastano quattro minuti per mettere in chiaro le cose, con Koke che, lasciato colpevolmente solo all’altezza del secondo palo, trafigge indisturbato Cafaro. Dopo il raddoppio del ‘solito’ Fran, con una bordata mancina a filo d’erba, i bianconeri rialzano la china con Cappetta, al quarto centro nel torneo. I ragazzi di Manteca, però, non si scompongono a già al quarto d’ora ristabiliscono il doppio vantaggio con una sassata di Sergio. Di Ferran, Sanchis e Moises, nella ripresa, le reti che chiudono il set.

 

ATALANTA-BENFICA 0-4

ATALANTA (4-3-3): Zambataro (1’st Imberti), Corna (6’st Bencivenga), Cavagnis, Cavalli, Bulgarella; Rinaldi (1’st Frana), Losa (1’st Kostic), Isacco; Peli (9’st Austoni), Piantoni (16’st Deprà), Cambiaghi (6’st Lomoyes). All. Lorenzi

BENFICA (4-3-3): Biai, Pinheiro (31’st Machado), Alvaro, Fonseca (15’st Varela), Petrice; Pereira (11’st Pinto), Nobrega, Batista; Campos (28’st Carrese), Matos (19’st Atalaia), Ferreira (31’st Mateus). A disp.: Santos. All. Texeira

ARBITRO: Miclescu

MARCATORI: 3’pt Ferreira, 11’pt Alvaro, 5’st Batista, 10’st Matos

NOTE: Ammoniti: Nobrega. Tiri: 7-15. Angoli: 1-3. Fuorigioco: 1-0. Recupero: 4’st.
E’ il Benfica a raggiungere il Valencia nella prima semifinale del 5° Memorial Nardoni. I lusitani strappano con pieno merito il pass per il prossimo turno annichilendo i campioni in carica dell’Atalanta, che pagano così a caro prezzo l’ennesimo approccio sbagliato al match. A Ferreira bastano infatti tre minuti per trafiggere Zambataro con un tocco di punta da ‘futsal’, preludio ad una scorpacciata di gol da stropicciarsi gli occhi. All’11’ Alvaro raddoppia con una violenta incornata sulla punizione di Nobrega. Dopo l’intervallo è Batista ad estrarre dal cilindro il coniglio della soluzione a giro dai 25 metri, con Matos che cala il definitivo poker con un comodo colpo di testa da distanza ravvicinata.

 

Questo il programma completo della manifestazione
Programma 6^ Giornata – 6 settembre: Tor Tre Teste-Aprilia (16.30); Anziolavinio-Zenit San Pietroburgo (18.00); Barcellona-Inter (19.30); Empoli-Roma (21.00)

Semifinali – 7 settembre:

Finali – 8 settembre: 3° – 4° posto (19.00); 1° – 2° posto (20.45)

   

Leave a Reply