A luglio modellisti a Montecitorio: ci sarà anche un po’ di Tuscia

ROMA – Il modellismo sbarcherà per la prima volta a Montecitorio, nelle giornate del 23 e del 24 luglio, con una manifestazione aperta al pubblico (ingresso libero), nella splendida Sala del Cenacolo.

E con i modellisti ci sarà anche un po’ di Tuscia, perché tra i suoi organizzatori c’è Valentino Leone, che per anni ha svolto il servizio di sicurezza sulla ferrovia Roma-Viterbo e che, insieme ad altri appassionati, aveva un laboratorio proprio a Viterbo, in via Cattaneo.

“L’allora direttore dell’Ater Ugo Gigli – spiega Leone – ci concesse un locale commerciale a canone agevolato, secondo quanto previsto dalla legge per le associazioni, e per anni abbiamo potuto ‘creare’ plastici, diorami e quant’altro anche a Viterbo. Poi le cose sono cambiate, anche perché io ho preso servizio a Roma, e con gli amici modellisti abbiamo deciso di lasciare il locale. Ma il mio cuore è rimasto a Viterbo, città davvero bellissima, e spero che in tanti arrivino anche dalla Tuscia, per questa esposizione, che rappresenta una straordinaria prima volta del modellismo nel cuore delle istituzioni: ci saranno anche pezzi realizzati, a suo tempo, proprio a via Cattaneo”.

“La cosa fondamentale – aggiunge Leone – è far capire ai più giovani che, nell’epoca della tecnologia e dell’intelligenza artificiale, c’è ancora uno spazio importante per la manualità e per l’ingegno e questo spazio è garantito proprio da attività come il modellismo. Abbiamo voluto fortemente la mostra, proprio per lanciare questo messaggio ai ragazzi: mettete da parte i cellulari e i tablet, per qualche ora al giorno, e avvicinatevi al modellismo. Siamo felici che il presidente della Camera, onorevole Lorenzo Fontana, abbia recepito le nostre istanze e ci abbia concesso la possibilità, per la prima volta nella storia, di esporre in una sala del Parlamento: hanno aderito associazioni provenienti da tutta Italia, saranno due giorni indimenticabili”.

Insomma, alla sala del Cenacolo di Montecitorio, il 23 e 24 luglio, in piazza di Campo Marzio 42 a Roma, sarà una due giorni da non perdere. E la Tuscia sarà in prima fila, con alcuni “pezzi” realizzati proprio a Viterbo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE