Università Unimarconi

A Montefiascone la mostra “La ricerca dell’invisibile”

MONTEFIASCONE (Viterbo)- Festa del Lavoratori farà rima a Montefiascone con il mozzafiato vernissage mostra “La ricerca dell’invisibile”. Lo straordinario archetipo di Sergio Gotti visitabile fino a fine mese presso la Rocca dei Papi verrà inaugurato da un percorso poetico-musicale curato dall’Associazione culturale “Vox in arte”. Alla “ricerca di ciò che non è interno e dargli spazio” a partire dalle ore 11.00 Henos Palmisano (voce recitante), Michela Marconi (soprano), Matteo Pamposelli (pianoforte). Patrocinata dal Comune di Montefiascone (orari di apertura Mercoledì-Giovedì-Venerdì ore 10.00 – 13.00 e Sabato e Domenica ore 10.00-13.00 e 15.00-17.30) qualifica le idee di un artista che in questi cinque mesi del 2024 è stato al centro di giudizi critici lusinghieri. “Capace di muoversi su più fronti figurativo e astratto materico “ (Barbara Vincenzi), “Con Gotti la scultura diviene statua e poi monumento. E quindi simulacro, colosso, prodigio “ (Daniele Radini Tedeschi), “Esemplare nel presentare mondi del futuro “ (Georg Buttel, Presidente dell’Associazione Phantastischen Gesellschaft). “Gotti Profeta. Perché l’arte che è il risultato della sua mente, è più progredita rispetto al tempo in cui si manifesta. Il lavoro ci mostra il futuro” (Josep M. Catena), “Nel suo roteante teatro prologo, conflitto, azione, climax” (Silvia Sfrecola Romani) ed, infine “Ci sospinge con prepotenza verso confini ancora inesplorati come quello di una prossima “Arte robotica” (Cesare Pippi).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE