A Montefiascone musica, teatro e riflessione per aiutare un popolo

MONTEFIASCONE ( Viterbo) – La sera del 25 giugno ha visto musica, teatro e riflessioni bibliche unite assieme per aiutare il popolo ucraino e per riaffermare un no secco a tutte le guerre.
Organizzato presso la Rocca dei Papi di Montefiascone dalla Chiesa della Vera Vite, la chiesa
evangelica battista della cittadina, e dall’Associazione Musicale Enarmonia, con il contributo della
compagnia teatrale Fanalino di Coda, la serata intitolata “E non impareranno più la guerra” ha
visto la presenza di un nutrito pubblico, che non solo ha assistito e molto apprezzato il programma
musicale, la pièce teatrale, ed i passi delle Scritture proposte, ma ha anche generosamente donato
per la causa umanitaria.
Ed è così che le sonorità pop di “While my guitar gently weeps” dei Beatles o quelle acustiche di
“La guerra di Piero” di De Andrè si sono sposate con la pièce teatrale “Caino: il buio era me
stesso” di Mariangela Gualtieri; il tutto cucito assieme da interventi e riflessioni sulla guerra, sulla
pace e sulla vita, traendo spunto da passi della Bibbia.
“Siamo soddisfatti – dice il Pastore Marco Delle Monache, responsabile per la Chiesa della Vera
Vite dell’evento – del risultato ottenuto. Sia per come lo spettacolo è venuto fuori, una volta
assemblate tutte assieme le tre parti, musica, teatro e riflessioni, testimoniato dal gradimento del
pubblico, sia per aver visto la gente contribuire spontaneamente e con generosità alla causa
proposta.”
“Un enorme grazie va anche all’Amministrazione Comunale di Montefiascone – prosegue il
Pastore – che non solo ha concesso la stupenda sala Innocenzo III della Rocca dei Papi, ma che ha
supportato in tutti i modi l’iniziativa, ed è anche stata presente all’evento. Un grazie di cuore alla
Sindaca Giulia De Santis, alla sua vice Rosita Cicoria, all’Assessore Angelo Merlo ed al VicePresidente del Consiglio Marco Frallicciardi per essere stati con noi durante lo spettacolo, e per
l’abbraccio che Giulia ha concesso ai protagonisti alla chiusura dell’evento.”

La raccolta fondi per inviare generi di prima necessità in Ucraina proseguirà, per chi vorrà,
attraverso donazioni online; sarà possibile farlo collegandosi al sito dell’evento
https://www.nonimparerannolaguerra.it

Print Friendly, PDF & Email