A.N.C.IMP. Italia e FederItaly, celebrato il primo congresso

VITERBO – Diciotto mesi di intenso e tenace lavoro, nel periodo più difficile per le imprese e i
professionisti italiani: finalmente è stato celebrato, giovedì 2 dicembre al Courtyard Marriott Hotel
di Roma, il primo congresso nazionale dell’A.N.C.IMP. Italia, associazione professionale
multidisciplinare senza scopo di lucro e rivolta a professionisti legati alla consulenza d’impresa, e
FederItaly, la prima federazione d’imprese che operano nella filiera del Made in Italy.
L’evento ha soddisfatto le aspettative, complici il grande sforzo organizzativo e la straordinaria
qualità degli ospiti, che hanno portato il loro sostegno ai principi di A.N.C.IMP. e Federitaly. Sono
intervenuti infatti, sia in presenza che collegati, l’onorevole Raffaele Nevi, che ha fatto giungere
anche i saluti e l’apprezzamento per le iniziative del Presidente Antonio Tajani, l’onorevole Andrea
Romano, il senatore Antonio De Poli, il consigliere regionale onorevole Pasquale Ciacciarelli, che
ha ribadito l’importanza di un costante dialogo tra le istituzioni, specie la Regione, e le
organizzazioni di categoria presenti sul territorio, prendendosi l’impegno di un maggiore
coinvolgimento di Ancimp e Federitaly ai tavoli di concertazione. La sera precedente si è svolta la
cena di benvenuto riservata ai congressisti, al Ristorante Piccolo Mondo.
Con la celebrazione del congresso, visto il successo e le numerose richieste avute dalle aziende,
contestualmente è stato aperto anche ai cittadini lo sportello informatico Desk impresa, per chiedere suppporto nel risolvere problematiche ed esigenze, ottenendo il primo contatto gratuito con un professionista aderente ad Ancimp Italia.
L’assise è iniziata con il saluto istituzionale portato dal presidente del consiglio direttivo
A.N.C.IMP. Marco Stronati, a cui sono seguiti quattro talk tematici, focus e presentazioni di
soggetti partner, apprezzati da una platea attenta e qualificata, che ha seguito con grande interesse e partecipazione.
Particolarmente interessante ed attuale è stato il confronto su riforme, PNRR e transizione digitale
ed ecologica, guidato dal fondatore e segretario generale Carlo Verdone, dichiaratamente
preoccupato sui tempi che impone l’Europa per realizzare le riforme necessarie alla svolta che
chiede il Paese, con ospite un apprezzatissimo e rigoroso onorevole Andrea Romano, che ha
rassicurato circa i tempi, sottolineando come si stia lavorando per raggiungere tutti gli obiettivi del
Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, nonostante la difficoltà nell’operare con una maggioranza
non politica, ma eterogenea, di unità nazionale.
I talk sono stati magistralmente moderati da Enrico Verga, analista dei mercati internazionali, che ha anche condotto un coinvolgente incontro con Verdone, e Simone Massetti (giornalista e direttore di Nexsus). Tra gli argomenti che hanno suscitato maggiore interesse quelli sulla formazione
necessaria allo sviluppo di nuove competenze, il welfare aziendale, la formazione di figure con
spiccata competenza sui temi quali digitale e sostenibilità ambientale, l’internazionalizzazione delle
PMI con tutela del Made in Italy, e ancora la finanza d’impresa, per il rilancio e la
ricapitalizzazione, necessari dopo questa situazione di emergenza.
Applausi finali e apprezzamento per lo staff della segreteria, diretto da Lamberto Scorzino
(presidente della delegazione Lazio A.N.C.IMP., responsabile nazionale Desk Impresa e segretario
nazionale di FederItaly) e Ilaria Salonna (vice-presidente della delegazione Lazio A.N.C.IMP.), e
alla conduttrice del congresso, la giornalista Manuela Biancospino.
A.N.C.IMP. Italia ringrazia sponsor e partner coinvolti: FonARCom, Sinet Formazione, Profima,
Consultrust fiduciaria srl, ConsulEnterprise, Il Sole 24 ore, Nur International Group Accademia di
Pnl, Coaching Francesco Scimò, Worldwide independent Lawyers League, Ovo studio, It Media.
Appuntamento al 2022, sempre a Roma, per la celebrazione del secondo congresso nazionale.

Print Friendly, PDF & Email