A Natale (non) si è sempre più buoni Lunedì Bukowsi e musica elettronica al “Beltempo” per una festa “a luci spente”

Fondi – Lunedì 23 dicembre alle ore 22 la Casa delle Arti “Beltempo” propone una serata “alternativa” ad un classico festeggiamento pre-natalizio, natale-a-luci-spenteper riscoprire la poesia in tutto quello che davvero si dovrebbe accendere durante questi giorni. “Natale a luci spente” è una performance visiva e sonora per atmosfere elettromantiche e voce sola. “Natale a luci spente” è’ la serata adatta per immergersi nel mondo di “Henry”, il cantore

maledetto. “Natale a luci spente” è un invito a spegnere le luci, il giorno prima della vigilia di Natale, e finalmente ascoltarci. “Natale a luci spente” è sudiciume, balsfemia, desiderio. Non abbiate paura, niente da temere. L’attore anconetano Riccardo Balestra torna al “Beltempo” dopo una performance teatrale estiva che inneggiava ai poeti inglessi come Shelley e che buon successo ha riscosso, tra suggestione e visionarietà. Balestra è attualmente responsabile del laboratorio teatrale per bambini e ragazzi presso l’Accademia Musicale Nòmos di Roma, ed educatore teatrale presso “La città del Sole” di Morena (Roma). Ad accompagnarlo musicalmente un altro gradito ritorno, quello di Gino Fazio, musicista originario di Fondi, ma da tempo residente a Bologna, dove lavora ed è attivo nel proporre le innovazioni che apporta alla sua arte.

   

Leave a Reply