A San Martino al Cimino la liturgia del Giovedì Santo. Domani la Via Crucis

di MARIA ANTONIETTA GERMANO –

SAN MARTINO AL CIMINO (Viterbo) – La Parrocchia di San Martino Vescovo ha celebrato il Giovedì Santo, giorno in cui si conclude il tempo di Quaresima e dà inizio al Triduo pasquale.

Nel tardo pomeriggio di oggi, 28 marzo, il parroco don Fabrizio Pacelli con la messa ‘in Coena Domini’ (“nella Cena del Signore”) ha ricordato ai fedeli il rito della lavanda dei piedi, gesto compiuto da Gesù ai suoi discepoli per indicare il dovere di mettersi al servizio degli altri.

Il sacerdote don Fabrizio si è inginocchiato davanti ai gradini dell’altare dove erano schierati dodici piccoli bambini scelti nella comunità e con l’aiuto di un catino ha lavato e poi ha asciugato i loro piedini donando ai fedeli presenti un momento di commozione, una toccante cerimonia che ha voluto simboleggiare gli apostoli ai quali Gesù lavò i piedi nell’Ultima Cena.

Domani 29 marzo nel giorno del Venerdì Santo, alle ore 21 si svolgerà nel borgo la solenne Processione del Cristo Morto, straordinaria rievocazione storica curata dalla Compagnia Teatrale Danilo Morucci in collaborazione con la Parrocchia di S.Martino Vescovo e la Confraternita del SS Sacramento e S.Rosario.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE