A scuola porte aperte ai poeti

“Sette modi di aderire al reale” è il sottotilo del ciclo di “Incontri ilficocon la poesia contemporanea” che specifica la volontà del liceo “Leonardo Da Vinci” di Terracina di far avvicinare i giovani studenti ai poeti, a testimonianza della vitalità della scrittura in versi anche al giorno d’oggi. L’idea è stata avanzata da una docente di lettere dell’istituto, prof.ssa Sandra Di Vito, e subito sposata dalla Associazione Culturale “Libero de Libero”, la prima in Italia dedicata al poeta, intellettuale e critico d’arte del Novecento nativo di Fondi.

Si parte da giovedì 12 dicembre con il primo incontro in cui alle ore 16 sarà ospite Claudio Damiani, “voce bianca” della poesia italiana contemporanea. Il dialogo, nell’aula magna del liceo terracinese, verterà sulle tematiche affrontate nel suo ultimo libro “Il fico sulla fortezza” per poi allargarsi all’intera poetica di Damiani e alle sue connessioni con la poesia classica. L’ultimo incontro, invece, l’ottavo, sarà un poetry slam, una gara di poesia che regala performance ai testi e che negli anni ha contribuito a diffondere soprattutto tra i più giovani il piacere della composizione in versi. L’obiettivo di questi incontri è quello di motivare gli studenti al piacere della lettura di testi poetici anche in vista dell’esame finale, sfatare il luogo comune che la poesia sia un genere letterario difficile, persuaderli del contrario e soprattutto trasmettere loro il valore educativo e salvifico della poesia.

Gli appuntamenti sono aperti al pubblico, dunque non soltanto rivolti ai ragazzi.

   

Leave a Reply