A Vignanello il ricordo di Eliodoro Anselmi, medico esempio di “humanitas”

VIGNANELLO ( Viterbo) – Strade bagnate ma cuori ardenti: questa è  stata la sintesi della giornata di sabato 2 febbraio in cui si è tenuta una manifestazione, organizzata dalla sezione A.V.I.S. di Vignanello, in ricordo di un’anima che fino a due anni fa ha trasmesso amore a tutto il paese: Eliodoro Anselmi, meglio noto come Ugo i’ medico.

Ugo è stato per anni l’unico medico di Vignanello e l’unico che, di conseguenza, si è preso cura di circa 6000 pazienti: era non solo il cuore che faceva battere il paese, ma proprio quell’anima che infondeva amore con umiltà, altruismo e soprattutto empatia; veniva disturbato sempre, di notte e di giorno, a qualsiasi ora, ma nonostante ciò, si è preso sempre cura del prossimo (addirittura metteva a disposizione la propria macchina per portare i pazienti malati al Pronto Soccorso).
Dopo due anni dalla sua scomparsa, era inevitabile ricordarlo con un gesto cosí nobile: i donatori, i sostenitori,tutto il direttivo A.V.I.S., di cui Ugo era colonna portante, e gli abitanti di Vignanello hanno deposto una targa in suo onore di fronte alla sua abitazione e,successivamente, si sono riuniti nella sala consiliare per celebrarlo e rimembrarlo con un video toccante ed emozionante. Ed è stato davvero coinvolgente e lacrimevole vedere quanta passione, quanto amore, quanta solidarietà e fratellanza si celavano dietro all’animo puro e prezioso di Ugo. Fu il primo presidente della sezione A.V.I.S. di Vignanello e non abbandonò neanche un istante e nonostante le sue condizioni di salute, quest’associazione: era presente a ogni riunione, a ogni evento, a ogni manifestazione, e fino a 75 anni non rinunciò mai a far del bene al prossimo, donando il sangue. Ugo è il più grande esempio di humanitas: colui che maggiormente interpretò l’humanitas greca nella letteratura latina fu Terenzio,commediografo romano del II secolo a.C,il quale pose alla base del suo teatro il rispetto per l’umanità, secondo l’ideale “homo sum, humani nihil a me alienum puto” (= sono un uomo, e non reputo estraneo a me nulla che riguardi l’uomo”); Ugo fu proprio l’incarnazione di questo ideale: era nella sua indole l’aiuto verso il prossimo.
Questa manifestazione e quest’approccio indiretto con Ugo che, chi come me, non ha purtroppo conosciuto, mi hanno fatto riflettere molto: la donazione del proprio sangue può non solo salvare una vita ma può anche stampare un sorriso in volto a chi ormai aveva perso ogni speranza. Chi dona sangue, ama la vita; chi dona sangue compie il più grande atto di vita; ogni tua singola goccia di sangue potrà creare un oceano di felicità.
Senza dubbio sono stati emozionanti gli interventi del sindaco Federico Grattarola, del presidente A.V.I.S. Giulio Pugliesi e degli ex presidenti Claudio Lupi, il quale ha ideato la manifestazione, e “Lillo” Pacelli; il cielo ha pianto, la pioggia ha invaso il paese in un giorno così delicato..forse è stato proprio Ugo che da lassù si è commosso.
Le sue gesta e le sue azioni rimarranno nel cuore della sua famiglia: Vignanello.
Io, coinvolta dai suoi ideali, sono pronta a donare il mio sangue e ad aiutare il prossimo, e voi?
Aurora Montanaro

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
“La centrale geotermica di Triana non è solo una questione toscana”LEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE ( Viterbo) – Nei giorni scorsi, nella sala comunale di Acquapendente, si è svolto un incontro tra una rappresentanza
Regolamento Imposta Unica Comunale in seconda commissione, mercoledì 20 febbraioLEGGI TUTTO
VITERBO – Seconda commissione consiliare convocata per mercoledì 20 febbraio alle ore 9 nella sala consiliare di Palazzo dei Priori.
Il Baseball Laziale si raduna a MontefiasconeLEGGI TUTTO
MONTEFIASCONE ( Viterbo) – Grazie all’impegno pieno di genitori e dirigenti, ed alla collaborazione garantita dall’Assessore Paolo Manzi per l’Amministrazione
La Banda del Racconto al lavoro con gli ospiti della Residenza sanitaria assistenziale “Viterbo”LEGGI TUTTO
VITERBO – Un’avventura inedita. Sta per giungere al termine la campagna di documentazione condotta da Banda del racconto nella Residenza
Viterbo e gli SpiritualiLEGGI TUTTO
di MARCO ZAPPA – VITERBO – Non è da molti anni che si parla di quello che rappresentò l’Ecclesia Viterbiensis nel
A Palazzo Brugiotti domenica è sempre domenica, grazie all’arte e alla musicaLEGGI TUTTO
di MARIA ANTONIETTA GERMANO – VITERBO – Gli incontri culturali promossi dalla Fondazione Carivit (16 dicembre 2018 -14 aprile 2019)
Gemellaggio Cori e Betlemme, firmata la Dichiarazione di IntentiLEGGI TUTTO
CORI (Latina) – I Sindaci Anton Salman e Mauro De Lillis hanno apposto la firma alla Dichiarazione di Intenti alla sottoscrizione
Tarquinia, gli inizi del turismo balneare al lido rievocati in una presentazione di foto d’epoca da AssolidiLEGGI TUTTO
TARQUINIA (Viterbo) – Nella fredda serata di venerdì 25 Gennaio si è svolto il terzo evento conviviale di Assolidi dell’anno sociale
Giulia Mecarini della Finass Assicurazioni Atl. Viterbo sotto i 12’00” nella gara dei 2 Km. di a S.Cesareo nel TrofeoLEGGI TUTTO
Continuano nei progressi le giovanissime marciatrici della Finass Assicurazioni Atl. Viterbo, hanno partecipato domenica 17 febbraio a S.Cesareo alla seconda
“Chorando Ensemble” torna con un concerto-spettacolo per il Carnevale, sabato 23 febbraioLEGGI TUTTO
VITERBO – “La Pazzia Senile “, capolavoro del compositore bolognese Adriano Banchieri, fu composto alla fine del XVI secolo ed