Università Unimarconi

A Vitorchiano “Senza denaro e senza tempo”, spettacolo ispirato a Baudelaire

VITORCHIANO (Viterbo)- Domenica 16 giugno in scena al complesso di Sant’Agnese la compagnia Giro di Sguardi con regia di Sandro Nardi. Domenica 16 giugno 2024 alle ore 18.00 a Vitorchiano, presso il complesso di Sant’Agnese, va in scena lo spettacolo “Senza denaro e senza tempo” della compagnia Giro di Sguardi diretta da Sandro Nardi, risultato del progetto di formazione teatrale del Comune di Vitorchiano nato dalla collaborazione con il Teatro Boni di Acquapendente e con Il Cerchio Invisibile di Fabrica di Roma.

“Senza denaro e senza tempo” è una nuova produzione con cui scoprire il pensiero di Charles Baudelaire, poeta che ha dato inizio al decadentismo: il regresso originato dal tramonto di una civiltà crea una sensibilità diversa che porta a trattare temi come la trasgressione morale, la polemica provocatoria, l’anarchia biologica. Questo movimento teorizza la malattia, le inquietudini e la trasgressione come principi di ispirazione poetica ed è proprio in base a tale tipo di ispirazione che nella mente del grande poeta nasce il suo capolavoro, “I fiori del male”. Gli argomenti trattati sono l’esaltazione dei sensi, la ricerca di nuove simbologie, il culto della parola evocatrice, l’esaltazione della suprema bellezza insediata in morte e malattia, la malinconia. I poeti che fanno parte di questo movimento letterario vengono così chiamati”poeti maledetti”.

“Senza denaro e senza tempo” è un’occasione per conoscere il grande poeta francese attraverso intrecci, storie, rapporti, luoghi, mestieri, con risonanze poetiche, per avventurarsi nel suo mondo bizzarro, tormentato, misterioso, tra follie, ozi e piaceri. Una messa in scena contemporanea che prende vita in un habitat dove gli attori si muovono tra diversi piani e altezze, per rappresentare tanti punti di vista, così da entrare nel mondo sconclusionato, pindarico a volte lucido e a volte offuscato di Baudelaire, per esplorare e immergersi in storie che ci invitano a osare nella vita, a non essere schiavi del denaro e del tempo, ma a ubriacarsi senza limiti di poesia e di virtù, vivere l’ebbrezza di osare, oltrepassare i propri limiti e superare le proprie paure, per vivere con entusiasmo i giorni che abbiamo a disposizione, lasciandoci andare ai sogni e alle possibilità.

Sul palcoscenico Gianpaolo Burchiani, Luisa Curti, Simonetta Dalla Costa, Riccardo Giordano, Andrea Jannella, Fabio Marchese, Carlo Pizzoni, Elisabetta Maria Rota, Felicina Renzoni, Paola Senesi, Augusta Svalduz, Rosy Tocco. Regia e scene di Sandro Nardi. Ingresso libero con prenotazione al numero 334.1615504

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE