Acqua, Blasi (M5S): “Risposta assessore Refrigeri contraddice lettere ricevute da comuni viterbesi”

Gestione dell’acqua, Talete, lettere e risposte che contraddicono i fatti. Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Silvia Blasi attacca l’assessore all’Ambiente Fabio Refrigeri.

“La risposta data in aula dall’assessore Refrigeri alla nostra interrogazione sulla definizione degli ambiti di bacino idrografico previsti dalla legge regionale n. 5 del 2014 è in totale contraddizione con quanto sta accadendo in alcuni comuni della provincia di Viterbo. A fine dicembre – afferma Blasi – sono state infatti recapitate delle lettere dagli uffici regionali ai comuni del viterbese fuori dalla gestione di Talete con cui si chiedeva  di cedere i dearsenificatori e le infrastrutture al gestore del servizio idrico integrato dell’Ato 1, benché sotto ogni altro profilo la legge 5 sia rimasta inattuata”.

“Refrigeri ha affermato che porterà in aula la legge sulla definizione degli ambiti di bacino entro fine febbraio, quindi – prosegue Blasi – mi chiedo se le lettere ricevute dai comuni siano prive di fondamento e temo che avranno conseguenze nefaste in termini economici e burocratici.

Sull’acqua Giunta e maggioranza agiscono sempre in contraddizione con quanto detto in campagna elettorale e con quanto promesso ai comitati però in questo caso mi sembra lapalissiana la mancanza di coordinazione tra assessorato e direzioni regionali”.

Print Friendly, PDF & Email