Università Unimarconi

Acquapendente, contributi a sostegno delle famiglie

ACQUAPENDENTE ( Viterbo) – Il Comune di Acquapendente interviene concretamente a sostegno delle famiglie attraverso contributi per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche di energia elettrica. I cittadini che sono in possesso dei requisiti richiesti hanno tempo fino al termine di febbraio 2023 per partecipare a due avvisi pubblici, disponibili sul sito istituzionale dell’ente (www.comuneacquapendente.it) nella sezione “Avvisi e bandi“. Per ogni ulteriore informazione è inoltre possibile rivolgersi presso l’Ufficio servizi sociali.

Il primo consiste in un bando comunale per la concessione di contributi integrativi, relativi all’anno 2022, a sostegno di coloro che abitano in alloggi in affitto, purché non assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica o agevolata/convenzionata, e nel rispetto dei parametri ISEE indicati nell’avviso. Il contributo erogato non potrà superare il 40% del canone annuo effettivamente versato e non superare comunque il totale di 2000 euro. La domanda bando dovrà essere compilata esclusivamente sul modello messo a disposizione dal competente ufficio comunale e scaricabile dal sito e dovrà pervenire a mezzo PEC all’indirizzo comuneacquapendente@legalmail.it o consegnata a mano all’Ufficio Protocollo dell’Ente entro e non oltre le ore 12.00 del 28 febbraio

Nel secondo avviso, Acquapendente partecipa insieme ai comuni del distretto socio-sanitario VT/1 e si tratta di una manifestazione di interesse per l’attribuzione di aiuti economici una tantum in favore dei nuclei familiari per il pagamento delle bollette dell’energia elettrica. Tali risorse provengono dal fondo regionale per il rincaro dell’energia, disposto dalla Regione per far fronte all’eccezionale aumento dei prezzi energetici e limitarne gli effetti negativi su famiglie e imprese. L’entità è un bonus di 150 euro, cumulabile con altre agevolazioni dallo stesso fine. La domanda va compilata negli appositi moduli e consegnata a mano presso l’ufficio protocollo del Comune di Montefiascone (capofila) o inviata via PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.montefiascone.vt.it entro e non oltre il 28 febbraio.

Attraverso due importanti misure – commenta Alessandra Terrosi, sindaca di Acquapendente – prosegue l’impegno di questa amministrazione nel sostenere le famiglie in difficoltà, in un periodo molto complicato, in cui l’aumento del costo dell’energia, e in generale della vita, mette a dura prova la quotidianità di tante persone, anche nel far fronte al pagamento dell’affitto. Grazie anche alla Regione Lazio che con il fondo regionale per il rincaro dell’energia si è dimostrata ancora una volta vicina ai bisogni dei cittadini“.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE