Acquapendente, inaugurata la nuova tac multistrato

ACQUAPENDENTE ( Viterbo) – Questa mattina presso l’ospedale di Acquapendente è stata inaugurata la nuova tac multistrato di ultima generazione finanziata, tramite fondi Pnrr, dalla Regione Lazio per un importo di circa 230mila euro.

La strumentazione garantisce un miglioramento sensibile della qualità del servizio erogato, consentendo l’acquisizione di immagini veloci, più facilmente interpretabili, con la possibilità di ricostruzione di immagini multiplanari (come la risonanza), nonché di immagini tridimensionali.

All’incontro di questa mattina, oltre al direttore generale ff della Asl di Viterbo, Antonella Proietti, hanno partecipato tra gli altri: il sindaco di Acquapendente, Alessandra Terrosi, il direttore della unità operativa Diagnostica per immagini, Mariano Ortenzi, e il direttore dell’unità operativa Medicina generale e coordinamento clinico, Giovanni Valeri.

La nuova strumentazione – commenta Mariano Ortenzi -, oltre a garantire una evoluzione in termini di comfort del paziente, durante tutto il tempo di esecuzione della prestazione, allinea l’ospedale sui più alti livelli di efficienza tecnologia, gli stessi che siamo in grado di erogare all’ospedale di Belcolle. Il macchinario, tra le altre funzionalità, consente una effettiva comunicazione in tempo reale con tutta la rete radiologica aziendale, con la possibilità di consultazione e di refertazione da parte dei nostri professionisti in qualsiasi nodo dislocato sul territorio”.

“Siamo estremamente soddisfatti per l’entrata in funzione della nuova tac multistrato di ultima generazione presso l’ospedale di Acquapendente – aggiunge il sindaco Alessandra Terrosi -. Ciò rappresenta un essenziale miglioramento delle prestazioni sanitarie erogate da questo presidio, nonché una sua maggiore integrazione nel sistema sanitario territoriale, dal momento che l’intera rete ospedaliera del viterbese è stata dotata di eguali attrezzature di questo genere. Il tutto a vantaggio dei pazienti. Questi risultati sono il frutto della collaborazione positiva stabilita nel corso degli anni con la Asl e con la Regione Lazio, che ringrazio”.

“Proseguiamo senza soluzione di continuità – conclude il direttore generale ff della asl viterbese, Antonella Proiettiil percorso di progressivo ammodernamento del parco tecnologico a disposizione dei nostri professionisti, in tutta la rete ospedaliera della nostra provincia, ma anche sul territorio. Proprio questa mattina, prima della cerimonia di inaugurazione, sempre presso la radiologia aquesiana, abbiamo effettuato un sopralluogo nei locali dove si sta allestendo il nuovo ecografo che entrerà in funzione tra qualche giorno. Altri due ecografi, sempre di ultima generazione, saranno attivati a Montefiascone e a Belcolle. Questo importante e poderoso impegno economico e organizzativo risponde a specifici bisogni di salute e a delle esigenze espresse dal nostro personale sanitario, al fine di migliorare costantemente la qualità del servizio erogato ai cittadini assistiti della Tuscia”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE