Acquapendente, Raccolta differenziata: punti informativi per le novità del 2014

È partita la campagna di comunicazione per il nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta che porterà per il 2014 delle importanti novità. Dopo l’incontro pubblico del 9 dicembre, i venerdì 20 dicembre 2013 e 3 genraccolta differenziata campagnanaio 2014, dalle ore 8.30 alle 12.30, in occasione del mercato settimanale, verranno allestiti dei punti informativi per comunicare ai cittadini le modalità di separazione dei materiali.

I cambiamenti riguarderanno in particolare: tracciabilità del rifiuto, estensione del sistema porta a porta alle campagne/case sparse. “Come prima risposta a tanti che lo avevano chiesto – dichiara Claudio Speroni Assessore all’ambiente del Comune di Acquapendente –, e grazie al lavoro svolto nel 2012/2013 dagli studenti delle classi 3A Liceo Scientifico e 3A ITIS chimico dell’IISS Leonardo da Vinci di Acquapendente, è arrivato nelle case degli aquesiani un prezioso strumento elaborato dalla Coop.va Erica: il centalogo, una guida per l’uso che riporta in modo chiaro un elenco di circa 350 materiali indicandone la corretta destinazione”. “Inoltre – continua Speroni – grazie agli operatori della Coop. L’Ape Regina, che gestisce il Centro Visite del Comune, si è conclusa la consegna delle buste a norma per il conferimento della frazione organica. In attesa di altri finanziamenti, se mai ce ne saranno, gli utenti possono provvedere autonomamente all’acquisto dei sacchetti biocompostabili. Agli esercizi commerciali, che non hanno provveduto, raccomando di attivarsi secondo normativa”.

“Per tutto l’anno scolastico 2013-2014 tre studentesse dell’IISS Leonardo da Vinci (Elisabetta Barzi, Laura Ceccarelli e Gioia Marconi) faranno uno stage formativo nel settore ambiente all’interno del programma denominato ‘Alternanza Scuola Lavoro’; tutti i lunedì saranno impegnate su tre direttrici: compostaggio domestico e comunitario; raccolta differenziata negli uffici comunali e nelle scuole; raccolta differenziata porta a porta per le utenze commerciali del centro storico. Ringrazio la Dirigenza scolastica e i suoi collaboratori per l’apporto di nuove energie e creatività che questi giovani studenti sapranno dare attraverso il loro percorso formativo”.

“Infine – conclude l’Assessore – sono sempre in distribuzione gratuita le compostiere per effettuare il compostaggio domestico, che permette di togliere dal ciclo dei rifiuti una notevole quantità di materiali che opportunamente compostati possono diventare materiale fertile per i nostri giardini e orti. C’è la possibilità di ottenere uno sconto sulla TIA (tariffa igiene ambientale) non dovendo più esporre il contenitore marrone dell’organico con il porta a porta. L’esperienza del Compostatore comunitario, che verrà ripresa una volta apportate le necessarie modifiche ed eliminate le varie problematiche, è servita come progetto pilota per poter permettere anche a chi non ha la disponibilità di aree verdi di poter effettuare il compostaggio domestico”.

   

Leave a Reply