Acquapendente. Sindaco e Assessore rispondono alle accuse della minoranza: “L’evento Veltroni è stato a costo zero, non le è stata offerta neanche la cena”

Dopo la pubblicazione di una nota inviata alla redazione dalla Minoranza consiliare dell’amministrazione comunale di Acquapendente sulla “inopportuna” partecipazione di Veltroni alla Festa della Civiltà contadina, il sindaco Bambini e l’assessore alla Cultura Berardiveltroni rispondono alle accuse ri-confermando la validità della participazione dell’esponente della sinistra che per l’occasione ha presentato la sua ultima fatica editoriale “E se noi domani”.

“La scelta di invitare Walter Veltroni a presentare il suo libro – tiene a sottolineare il Sindaco Alberto Bambini – è stata presa in seguito alla sua disponibilità, ripetuta più volte,

di fare visita alla nostra città. Inserire l’iniziativa all’interno della Civiltà Contadina nasce dalla presenza, nella festa stessa, di numerosi eventi culturali che raccontano la società, in cui la politica ha un ruolo fondamentale nel processo di trasformazione, come quella contadina appunto. Ragionare di politica con un personaggio come Veltroni è stato uno stimolo per approfondire i cambiamenti in corso; il libro in questione non è certo di propaganda politica, anzi di aspra critica e riflessione su un determinato periodo storico”.

“L’ospite Walter Veltroni non è deputato – aggiunge l’Assessore alla cultura Anna Belardi – ed attualmente non ricopre nessun incarico ufficiale in Parlamento e neanche nel PD; è certamente un personaggio importante della nostra politica, è stato Segretario di partito, Vice Presidente del Consiglio, Ministro dei beni Culturali, Sindaco di Roma, scrittore di romanzi e di saggi politici. Averci fatto l’onore di venire nella nostra città a parlare delle sue idee politiche e delle sue, peraltro aspre, critiche alla sinistra ci ha arricchito tutti e stimolato. Le strutture pubbliche, come il Teatro Boni, sono a disposizione della comunità e di chi ne fa richiesta per lo svolgimento di eventi culturali. Eventuali critiche alla scelta di ospitare Veltroni sarebbero state meglio accette se i firmatari della lettera fossero intervenuti personalmente, e avessero potuto ascoltare e valutare quanto detto e non da quanto riferito da interposti uditori. Per quanto riguarda il consuntivo del Viaggio nella Civiltà Contadina e Artigiana sarà quanto prima a disposizione di tutti, e sarà chiaramente visibile che l’evento in questione è stato per il comitato a ‘costo zero’, in quanto organizzato a titolo gratuito (non è stata offerta neanche la cena)”.

   

Leave a Reply