Ad Acquapendente la cerimonia di intitolazione via ad Italo Ronca

ACQUAPENDENTE (Viterbo)- In arrivo cerimonia di intitolazione Via ad Italo Ronca. In programma Sabato pomeriggio nell’ambito di un programma di eventi curato da Comune di Acquapendente, Dark Camera ed Archeoclub Acquapendente. Appuntamento alle ore 15.30 in Piazza del Duomo. Mezz’ora dopo passeggiata fino alla Strada in prossimità del Ponte della Quintaluna. Alle ore 16.30 gran finale con momento commemorativo presso la Sala del Trono (Museo Civico di Acquapendente). Venuto mancare Il 5 aprile del 2013, è stato sicuramente uno dei più acuti studiosi del mondo classico e docente universitario che la Tuscia possa vantare. Ronca era nato ad Acquapendente il 16 dicembre 1936 e fin dai suoi primi studi, nella cittadina alto laziale, aveva mostrato una grande passione per la conoscenza; una passione che sarebbe continuata nel tempo, sostenendo prima il forte desiderio d’apprendere e, più tardi, l’altrettanta straordinaria virtù di insegnare. Proseguiti gli studi scolastici a Cesena, Frascati e all’Istituto “M. Massimo” di Roma, si formò negli studi accademici di Lettere Classiche, presso l’Università di Firenze e la J. Gutemberg-Universitat di Magonza. Dopo essere stato assistente presso la cattedra di Glottologia a Magonza, fu lettore di Lingua e Letteratura Italiana all’Università di Bonn, nella stesso studio e con identico incarico che aveva avuto Luigi Pirandello. Diventato professore ordinario di Lingua e Letteratura Latina presso l’Università of South Africa a Pretoria, dal 1977, dove è stato anche research professor per Filologia Classica e Medievale e per Storia della Scienza Antica e Medievale. Dal 1997 è stato docente presso l’Università Pontificia Salesiana (Letteratura Latina Medievale, Umanistica e Moderna) e presso la Pontificia Università Urbaniana (Filosofia Medievale). Fine conoscitore di una pluralità di lingue, come l’inglese, tedesco, francese, latino, afrikaans, romeno, greco classico, ebraico biblico, sanscrito, pali, arabo classico, avestico, pahlavi, farsi, paleoslavo, russo, serbo-croato, olandese, spagnolo e zulu. Cavaliere della Repubblica Italiana dal 1995, a scritto un’ampia serie di pubblicazioni scientifiche riguardo testi classici e medievali, in particolare su Tolomeo, Epicuro, Guglielmo di Conches, Adelardo di Bath.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE