Agricoltori in protesta: marcia di protesta sulla SS675 e piani per un enorme corteo a Orte

di REDAZIONE-

ORTE (Viterbo)- Gli agricoltori hanno intensificato le loro proteste nella giornata di mercoledì 31 gennaio lungo la SS675, che collega il Lazio e l’Umbria. Un lungo corteo, lungo circa un chilometro, si è formato durante il viaggio verso Narni, con gli agricoltori che hanno aderito pacificamente al presidio di Orte. Tuttavia, la manifestazione ha preso una svolta inaspettata quando il corteo ha improvvisamente invertito la direzione, tornando indietro verso Orte anziché proseguire verso la destinazione pianificata.

Nonostante questa deviazione, sembra che gli agricoltori siano determinati a portare avanti le loro proteste. Le voci indicano che il presidio sta attualmente organizzando un corteo di dimensioni significative per sabato, con la partecipazione attesa di agricoltori provenienti dall’Umbria, in particolare da Orvieto.

È da notare che solo una settimana fa, gli agricoltori avevano già bloccato il casello della A1, sia in entrata che in uscita, utilizzando i loro trattori come mezzo di protesta. La situazione rimane tesa, e gli agricoltori sembrano determinati a far sentire la loro voce attraverso azioni dimostrative nel corso dei prossimi giorni.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE