Ai “colloqui fiorentini” importante menzione d’onore per gli studenti del Buratti

VITERBO- Con la loro tesina dal titolo Una virtù “ingenita”, quattro studentesse del liceo classico “Mariano Buratti” hanno ottenuto una lusinghiera menzione d’onore alla diciottesima edizione del concorso nazionale “I Colloqui Fiorentini” dedicata a Giacomo Leopardi. Un riconoscimento importante, se si pensa che il loro saggio si è piazzato tra i primi sette lavori di ricerca in un concorso che ne vedeva in gara almeno cinquecento.

Marta Capati, Flavia Maurizi, Benedetta Proietti e Viola Segantini, guidate dal prof. Gianluca Zappa, hanno prodotto una pregevole tesina che si è focalizzata sulla sensibilità del grande recanatese, su quello che il poeta pensava di una virtù da lui definita, appunto, “ingenita”, dono prezioso (in quanto capace di vedere nel profondo della realtà, di concepire e percepire l’infinito, di produrre poesia, di generare il prezioso sentimento dell’amore) e allo stesso tempo doloroso, difficile da gestire, legato all’infelicità: “Vivi, e sii grande e infelice”, dice la Natura all’Anima in una delle più celebri Operette morali.

“Di tutte le diverse sfaccettature della poesia di Leopardi – scrivono le quattro autrici -, l’acuta sensibilità che fuoriesce dalle sue parole è quella che più ci ha colpite. Ha catturato la nostra attenzione perché ci ha fatto sentire vicine a lui: condividiamo la timidezza, i mille pensieri, i ragionamenti complessi e profondi che le persone comuni non fanno e che rendono le nostre relazioni sociali molto più difficoltose; le emozioni accentuate che ci costringono ad assorbire le sensazioni degli altri, fino a piangere se qualcuno piange e ridere se qualcuno ride. È una tematica importante per noi anche perché oggi, come al tempo del poeta, la sensibilità ha un significato diverso da quello che aveva nell’antichità, tanto che le persone ne parlano come se fosse un difetto”.

La menzione d’onore ha coronato un’esperienza esaltante per più di cinquanta studenti del Buratti che hanno partecipato quest’anno ai Colloqui Fiorentini, accompagnati, oltre che dal prof. Zappa, dalla professoressa Lorella Alparone. Gli interventi del prof. Maddalena, ordinario di filosofia dell’Università del Molise, dello scrittore Alessandro D’Avenia, dei poeti Gianfranco Lauretano e Davide Rondoni hanno accompagnato gli studenti alla comprensione di Leopardi; i lavori seminariali hanno dato loro la possibilità di confrontarsi con colleghi di tutta Italia; un incredibile flash mob, con più di settecento studenti in piazza della Signoria, li ha visti recitare in gruppo le più famose poesie di Leopardi. “Grazie a questa esperienza – ha scritto una delle vincitrici – è nata in me una passione per Leopardi che non credevo mi appartenesse”.

Ma questa è proprio la “magia” dei Colloqui Fiorentini, un concorso che ogni anno coinvolge 3.500 studenti di tutta Italia facendoli appassionare ai grandi autori della nostra letteratura in un modo del tutto nuovo.

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Lega Civita Castellana: “Nessun risentimento, ma non stiamo a giochi di partito”LEGGI TUTTO
CIVITA CASTELLANA (Viterbo) – Riceviamo da Lega Civita Castellana e pubblichiamo. In merito alla candidatura a sindaco per Civita Castellana
Autorevoli relatori per il convegno di studi sul conflitto intrafamiliareLEGGI TUTTO
VITERBO – Conflitto Intrafamiliare, se ne parla con autorevoli esperti in un convegno di studi che si terrà a Viterbo
Viterbo, cena di solidarietà per il progetto “Casa Tetto Amico”LEGGI TUTTO
VITERBO – Progetto “Casa Tetto Amico”, grazie alla cena di beneficenza raccolti 2.500 euro. L’iniziativa, organizzata da Maurizio e Franco
Campionato nazionale wheelchair hockey Serie A1: trasferta amara per la VitersportLEGGI TUTTO
Domenica 24 marzo 2019 la Vitersport in trasferta a Sabbioneta (MN), non riesce a raccogliere nemmeno un punto dei tre
Staffetta per la Speranza direzione Papa Francesco”: 500 km per i bambini malatiLEGGI TUTTO
Fare ricerca è un gioco di squadra. Richiede collaborazione, sostegno, impegno e preparazione per arrivare al risultato. Le stesse caratteristiche
Anche a Viterbo la committenza privata interviene per salvaguardare il patrimonio culturale cittadinoLEGGI TUTTO
VITERBO – Situazioni sempre più pressanti di tutela e conservazione del patrimonio storico e artistico italiano, nel panorama socio-economico di
Sfida decisiva tra Ants e Santa MarinellaLEGGI TUTTO
Terzo ed ultimo atto della semifinale playoff tra Ants Viterbo e Santa Marinella. In questo mercoledì pomeriggio, al PalaMalè, chi
Viterbo, assemblea annuale dell’associazione “Libellula Libera”LEGGI TUTTO
VITERBO – Si è svolta domenica 24 marzo, l’Assemblea annuale dell’associazione “Libellula Libera” di Viterbo, presso il ristorante “Acquarossa”, in
Al Museo della Zecca di Roma, studenti alla scoperta di tesori nascostiLEGGI TUTTO
L’iniziativa #IMartedìdelleScuole ideata e organizzata dal Museo della Zecca di Roma, oggi ha visto coinvolti gli studenti degli Istituti Villa
Incendio impianto di Rocca Cencia, il sindaco Arena: “Nessun rifiuto sarà dirottato su Viterbo”LEGGI TUTTO
di WANDA CHERUBINI- VITERBO- Il sindaco Giovanni Arena sempre questa mattina ha tenuto a precisare la situazione dei rifiuti dopo