Al museo civico di Nepi le dimostrazioni di “Tecniche di spada medievale”

NEPI (Viterbo) – “In nome di Dio, di San Michele, di San Giorgio ti faccio cavaliere” con questa formula, sancita da tre leggeri colpi portati sulla spalla con il lato piatto di una spada, si caratterizzava la cerimonia d’investitura del cavaliere.

Fra i personaggi che animavano il mondo medievale, quella del cavaliere è forse la figura che ancora oggi più affascina per la sua condotta basata sul coraggio, il senso dell’onore e la fedeltà.

Il cavaliere utilizzava varie armi e fra queste quella più strettamente connessa alla sua etica era la spada,  perché, come recita il grande scrittore del Trecento Juan Manuel nel suo Libro de las armas, essa significa tre cose: “ la prima è Fortezza, perché è di ferro; la seconda è Giustizia, perché taglia da entrambe le parti; la terza è la Croce”.

Domenica 22 maggio presso la corte della Rocca dei Borgia di Nepi (VT), nell’ambito dell’evento  “VITA QUOTIDIANA NEL MEDIOEVO”, si potrà assistere a dimostrazioni di “Tecniche di spada medievale” e verranno illustrati momenti della vita quotidiana nel Medioevo.

Fra i temi trattati, vi sarà quello poco noto delle “Donne combattenti”. Infatti, contrariamente a quanto si possa credere, la letteratura e la storia hanno lasciato testimonianza della partecipazione anche di figure femminili a battaglie e campagne militari.

Da quanto documentato, poi, nel famoso trattato di scherma London Tower Fechtbuch, risalente all’anno 1300 circa, l’arte della spada non sarebbe stata riservata in maniera esclusiva agli uomini.

L’evento è curato dalla “Compagnia Cavalieri Cortesi”, in collaborazione con il Museo Civico di Nepi e il Comune di Nepi.

Orario di ingresso

ore 10,00 – 13,00; 14,30 – 16,00

Ingresso Libero

Info:

Museo Civico di Nepi

Tel. 0761.570604

e-mail: museo@comune.nepi.vt.it

Print Friendly, PDF & Email