Al Senato una rappresentanza del Sodalizio dei facchini di Santa Rosa per celebrare il decennale Unesco della rete delle grandi macchine a spalla

di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- Giornata importante per le comunità e per la Rete delle grandi macchine a spalla. Una rappresentanza del Sodalizio dei facchini di Santa Rosa con il presidente Massimo Mecarini sono giunti al Senato della Repubblica questo pomeriggio per celebrare il decennale Unesco della rete delle grandi Macchine a spalla. Nel corso dell’importante evento si sono tenuti numerosi interventi che hanno ripercorso i dieci anni dal riconoscimento UNESCO,  con il lavoro enorme che ha preceduto il 4 dicembre 2013. Ogni personalità ha dato il proprio contributo con entusiasmo e passione, il tutto magistralmente diretto da una instancabile Patrizia Nardi, coordinatrice della Rete delle grandi macchine a spalla, affiancata dai rappresentanti delle comunità. Soddisfazione è stata espressa dal presidente del Sodalizio Massimo Mecarini, che ha così commentato questa giornata: “E’ stata una bella esperienza, un pomeriggio abbastanza articolato, dove hanno parlato tutti i protagonisti di questo importante traguardo, il riconoscimento Unesco. Erano presenti gli ex sindaci, l’on. Mauro Rotelli, Sandro Pappalardo dell’Enit, Alessandro Mazzoli,  l’ex sindaco Giulio Marini, la nostra sindaca Chiara Frontini e tanti altri.  Nel primo tavolo sono intervenuti i sindaci mentre in un altro i rappresentanti delle comunità, con noi. Ognuno ha dato il suo contributo con molto entusiasmo, toccando le corde di tutti”. Mecarini ha anche sottolineato come nel corso dell’incontro si è posta l’attenzione sull’avere, a livello normativo, misure più efficaci per supportare il patrimonio immateriale dell’umanità, visto che queste tradizioni hanno bisogno di essere sostenute. “Molta strada è stata fatta – prosegue Mecarini- ma ce n’è ancora da fare”. Nel corso del pomeriggio è stato anche accolto con un grande applauso il riconoscimento della musica lirica quale bene immateriale per l’umanità, un altro importante riconoscimento tutto italiano.

All’incontro in Senato hanno partecipato 140 persone, una cinquantina la rappresentanza di Viterbo, tra facchini e cariche istituzionali. Vi erano anche i minifacchini, in tutto sei, tra cui due minifacchine, in rappresentanza di  tutti e tre i comitati del Pilastro, Santa Barbara e centro storico. Il presidente del Sodalizio, infine, ha annunciato i prossimi appuntamenti: “Il 15 dicembre saremo a Nola per queste celebrazioni, mentre il 16 c’è l’appuntamento a Viterbo con la caccia al tesoro organizzata da noi nell’ambito del Christmas Village. E poi cose molte importanti ci saranno dopo Natale”.  Cose che al momento non è dato sapere, visto che Mecarini al riguardo non ha voluto spoleirare nulla. Non ci resta, quindi, che attendere, godendoci nel frattempo la magia del Natale.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE