Università Unimarconi

Al via “Ludika 1243”, dal 4 al 7 luglio torna a vivere nel Medioevo

VITERBO – Dal 4 al 7 luglio, nel quartiere medievale di San Pellegrino, tornano le tradizioni, gli spettacoli, i giochi, le sfide, le melodie e i sapori di Ludika1243. L’edizione numero 24 è stata presentata lo scorso 2 luglio nella sala consiliare di Palazzo dei Priori alla presenza del vice sindaco e assessore alla Cultura e all’educazione Alfonso Antoniozzi, Serenella Bovi e Omar Lombardi per la Tana degli orchi, associazione ideatrice e organizzatrice della storica manifestazione.
Curiosità per le tante novità targate Ludika1243. “Ludika1243 è una manifestazione che devi vivere – spiega l’assessore Antoniozzi -. Non puoi andare solo ed esclusivamente per seguire uno dei tanti appuntamenti previsti nel programma. Ma ti ci devi immergere, lasciandoti trasportare da quell’atmosfera che si respira durante i giorni di Ludika”. Tante le iniziative in programma si susseguiranno tra angoli e vie del quartiere medievale più esteso d’Europa: il mercatino medievale e dell’artigianato, il concorso per il miglior costume “Maman Louise”, l’addestramento a tornei a spada (a cura di Battle for Vilegis), il festival del teatro di strada e commedia, Archery Tag (la sfida con archi da tiro), il torneo dei campioni (a cura di Battle for Vilegis in collaborazione con La Fucina del Drago), spettacoli medievali di musici, giullari e bandiere, ludoteca e piazza dei giochi (a cura della Tana degli orchi), antichi mestieri, escape room & live Dungeon e giochi di ruolo dal vivo (a cura di Battle for Vilegis), concerti, concorso fotografico “Cogli l’attimo” e la tradizionale chiusura con la grande battaglia campale del 7 luglio, tra guelfi e ghibellini, preceduta dal corteo in costume, aperto a chiunque voglia partecipare.
Un programma impegnativo su cui la Tana degli Orchi mette il massimo impegno: “La nostra è una manifestazione che il prossimo anno festeggerà il venticinquennale – sottolinea Serenella Bovi -. Oggi gettiamo le basi per festeggiare l’anniversario del 25°, quella sarà una grande festa, anche per ringraziare tanti amici che ci seguono e realtà importanti come Lucca Comics e Play Modena, dove veniamo chiamati a rappresentare la nostra realtà. A questo si aggiunge l’orgoglio di festeggiare i 30 anni della Tana degli orchi, sempre nel centro storico, sempre vocati al gioco di ruolo dove sviluppare le nostre passioni in una realtà culturale aperta a tutti, un centro aggregativo in cui può approdare chiunque per giocare. Ludika 1243 è un appuntamento che aspettano in molti – ha proseguito Serenella Bovi – una vera tradizione, che va dal teatro di strada a Comed’Arte, che nacque qui una decina d’anni fa, e tutto ciò che ci fa giocare con la storia, specie famiglie, ragazzi, unendo gioco e rievocazione alla portata di tutti – ha proseguito -. Collaboriamo ancora con Battle for Vilegis, che allestirà un villaggio medievale al Paradosso, dove si potranno sfidare i mostri nelle grotte, portando poi i combattimenti nelle piazze del centro. Tra le novità, il Centro studi Santa Rosa che allestirà una mostra in piazza della Morte con i preziosi manoscritti medievali del loro archivio, e ancora il premio al miglior costume dedicato a mia madre, sarta preziosa dei costumi di Ludika su disegni originali dell’epoca, partendo dalla prima battagliola del 2001 per cui cucì un centinaio di casacche guelfe e ghibelline, arricchendo poi anno per anno con quelli dei giullari.”.
Torna il concorso fotografico Cogli l’attimo, dedicato agli scatti estemporanei, per andare a premiare non tanto la qualità della foto ma il particolare, la straordinarietà del momento, l’effetto emozionale che dona; non mancherà la musica, in piazza del Gesù, collaborando con Ombre Festival, il cui palco nelle giornate di Ludika accoglierà il folk medievale, con tanto di contest che offre la produzione di un brano in una sala di registrazione. Come sempre per la battagliola si può noleggiare un costume per passeggiare in corteo interpretando dame e cavalieri, verso Valle Faul, e, volendo, partecipare alla sfida.
Nel chiostro San Carluccio ci sarà il tiro con l’arco, mentre l’Ars Storica si aggiunge nel programma con dimostrazioni di combattimenti, così come l’accademia di Scherma storica che presenterà un libro. E poi ancora dimostrazioni di tornei a spade, gioco di miniature che sarà poi sviluppato in Giokeria, dove la Tana degli Orchi vanta molti campioni in casa e il coinvolgimento nell’organizzazione nazionale dei tornei.
Come da tradizione non mancheranno i giochi di ruolo e di carte collezionabili, a Palazzo degli Alessandri, con diversi tornei, da Magic a Pokemon e tanti altri, come raccontato da Omar Lombardi: “Onorati della location di prestigio nel cuore della manifestazione, insieme con la Tana dei Goblin, l’associazione italiana più grande, dove potremo accogliere tanti ragazzi che si appassionano sempre di più ai giochi da tavolo e carte e ogni lunedì partecipa alle attività della ludoteca, con una trentina di persone a giocare. Torneranno anche gli spettacoli teatrali con compagnie viterbesi e nazionali, da Favl, a Circomare teatro, alla Bottega dei comici, sia al Chiostro Longobardo, alla Zaffera e ovviamente in piazza”.
“Siamo onorati di aver contribuito a far conoscere Viterbo in tutta Italia – ha concluso Serenella Bovi – in un quartiere come quello di San Pellegrino che di fatto è un archeoparco naturale, perfetto come luogo dove far rivivere, come un tempo, giullari, artisti di strada, cavalieri e dame”.
L’evento è completamente gratuito, tranne alcuni tornei che prevedono iscrizione e relativi premi. Per tutte le informazioni sul programma: www.ludika.it staff@ludika.it e i canali Fb e Instagram ludika1243 .

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE