Università Unimarconi

Alla riscoperta della tradizione contadina con la Festa dell’Aia: nel week-end tanti eventi, show cooking e laboratori

ACQUAPENDENTE (Viterbo) – Cultura enogastronomica, prodotti tipici e tradizione contadina si incontrano nel borgo di Trevinano per il week-end dedicato alla Festa dell’Aia. Un appuntamento alla riscoperta delle radici di questo territorio.

Sabato 13 e domenica 14 il borgo del comune di Acquapendente sarà al centro di un fitto calendario di eventi dal pomeriggio a sera per tutti i gusti: spettacoli, rievocazioni, banchi d’assaggio, degustazioni guidate, show cooking, artigianato e laboratori per adulti e bambini.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto Trevinano Ri-Wind, finanziato per 20 milioni di euro con fondi PNRR dal Ministero della Cultura, con l’obiettivo di contrastare lo spopolamento attraverso la rigenerazione culturale, economica e sociale.

La Festa dell’Aia, organizzata dall’ats che sta portando avanti la parte del progetto PNRR dedicata ai prodotti tipici con capofila la Cooperativa Fattorie Solidali, è un’occasione unica non solo per andare alla riscoperta della civiltà contadina ma anche per godere con l’olfatto e il gusto degli odori e dei sapori che questo territorio è grado di esprimere. La sua posizione strategica, a cavallo tra tre regioni, e la via Francigena ne hanno fatto nel corso dei secoli un luogo in cui usanze e tradizioni si sono incontrate e dove queste commistioni sono ancora gelosamente custodite. Il programma della Festa dell’Aia è concepito proprio nell’ottica di presentare il meglio di Trevinano e del suo territorio.

Si inizia sabato alle 17,30 con l’apertura dei banchi d’assaggio dei vini della Tuscia e dei prodotti tipici e tradizionali in concomitanza con l’evento “A spasso nel tempo: alla scoperta della civiltà contadina”. Un incontro a cui parteciperanno Adio Provvedi, scrittore e ristoratore,  Antonio Quattranni, scrittore e Gianfranco Delli Campi, storico ristoratore del borgo di Trevinano, coordinati da Luigi Pagliaro, presidente di Slow Food Lazio. A seguire, alle 18,30 Teatrogastronomia, con “La via del Casentino, passando per Trevinano, alla Maremma” con Pietro Benedetti, il poeta a braccio Marco Betti e il fisarmonicista Marco Giovanni. Alle 19,30 “Belli da vedere, gradevoli da annusare, buoni da mangiare: fiori ed erbe in cucina”, il laboratorio del giusto di Sandra Ianni, formatrice Slow Food e scrittrice. Dalle 18 alle 20 saranno aperti anche i laboratori esperienziali per bambini condotti da Debora Valentini di Slow Food Viterbo e Tuscia sul fagiolo e le erbe aromatiche, che verranno riproposti anche domenica. Alle 20,15 ci sarà la rievocazione storica del matrimonio contadino e a seguire musica e balli del Sud. In contemporanea, dalle 21,15, Davide Ranieri, delle Perle della Tuscia, terrà un laboratorio del gusto su “La magia dei legumi”.

Domenica 14 pomeriggio si parte con due show cooking: il primo alle 17 con Roy Caceres, chef di Orma Roma, il secondo alle 17,45 con Francesco Nunziata, chef dei Castello di Fighine di San Casciano Bagni. Locali entrambi stella Michelin. Alle 18,30 si terrà Terramadre, una performance itinerante di Teatrodanza con Daniela Maccari, da quindici anni prima ballerina e coreografa della Lindsay Kemp Company, che precederà lo show cooking, alle 19, di Iside De Cesare, chef de La Parolina, stella Michelin. Previsto anche un laboratorio radiofonico condotto da Andrea Febo di Radio Food. Alle 21 si terrà “I colori del grano”, il laboratorio del gusto a cura di Slow Food Viterbo e Tuscia condotto da Giulio Geronzi di Villa Sant’Ermanno. Si finisce in musica con il duo italo-brasiliano C’ho robodo.

Per tutta la durata della manifestazione street food con La Rosticciana, a cura della Pro Loco Trevinano, Hosteria di Villalba di Allerona, La Parolina e S’Osteria38 di Acquapendente.

L’ingresso è libero, laboratori e show cooking sono gratuiti previa prenotazione, 5 euro il costo banco d’assaggio (calice e tracolla omaggio). Info e prenotazioni al 346.3133420

A margine della Festa dell’Aia ma sempre all’insegna del gusto, lunedì 16 è prevista la cena finale del Campus Combiguru Challenge in cui si sfideranno ai fornelli 84 istituti alberghieri italiani e il cui ricavato andrà a favore della Casa delle Donne di Amatrice e frazioni. Per prenotazioni alla cena, telefonare allo 0763.717130.

Di seguito il programma completo

Sabato 13 luglio 2024

Ore 17,30 Apertura Banchi d’assaggio vini della Tuscia e prodotti tipici e tradizionali

Ore 17,30 A spasso nel tempo: alla scoperta della civiltà contadina
Intervengono: Adio Provvedi, scrittore; Antonio Quattranni, scrittore; Gianfranco Delli Campi, ristoratore. Conduce Luigi Pagliaro, presidente di Slow Food Lazio

Ore 18,30 Teatrogastronomia
Maremmanza: La via dal Casentino, passando per Trevinano, alla Maremma di e con
Pietro Benedetti, Marco Betti, poeta a braccio fiorentino e Marco Giovani, fisarmonicista

Ore 19,30 Belli da vedere, gradevoli da annusare, buoni da mangiare: fiori ed erbe in cucina
Laboratorio del gusto condotto da Sandra Ianni, formatrice Slow Food e scrittrice

Ore 18,00-20,00
Laboratori esperienziali per bambini condotti da Debora Valentini Slow Food Viterbo e Tuscia
Non fare il fagiolo: gli insegnamenti dei legumi
L’orto in cartoccio: il mondo delle aromatiche

Ore 20,15 Rievocazione storica Matrimonio Contadino

Ore 21,00 Musica a Sud Balli canti popolare del Sud Italia
Mariangela Berazzi voce e tamburi a cornici, Sandro Paradisi fisarmonica, Alessandro Ricci batteria

Ore 21,15 La magia dei legumi
Laboratorio del gusto condotto da Davide Ranieri Perle della Tuscia

Domenica 14 luglio 2024

Ore 17,00 Apertura Banchi d’assaggio vini della Tuscia e prodotti tipici e tradizionali

Ore 17,00 Show Cooking
Roy Caceres Chef Orma Roma Stella Michelin

Ore 17,45 Show Cooking
Francesco Nunziata Chef Castello di Fighine San Casciano dei Bagni Stella Michelin

Ore 18,00-20,00 Laboratori esperienziali per bambini condotti da Debora Valentini Slow Food Viterbo e Tuscia
Non fare il fagiolo: gli insegnamenti dei legumi
L’orto in cartoccio: il mondo delle aromatiche

Ore 18,30 Terramadre progetto itinerante di Teatrodanza con Daniela Maccari

Ore 19,00 Show Cooking
Iside De Cesare Chef La Parolina Trevinano-Acquapendente Stella Michelin

Ore 19,15 Laboratorio radiofonico condotto da Andrea Febo Radio Food

Ore 21,00 I colori del grano
Laboratorio del gusto a cura di Slow Food Viterbo e Tuscia condotto da Giulio Geronzi Villa S. Ermanno

Ore 21,00 Chorobodo’ – C’ho robodo’ Duo di musica italo-brasiliana

Sabato 13 e Domenica 14 luglio 2024
dalle ore 18,30 Street Food
La Rosticciana a cura Pro Loco Trevinano
Hostaria di Villalba Allerona
La Parolina Acquapendente
S’Osteria38 Acquapendente

Lunedì 15 luglio 2024

Ore 18,30 Ristorante La Parolina
Cena finale del Campus Combiguru Challenge, gara tra 84 istituti alberghieri italiani
a favore della Casa delle Donne di Amatrice e frazioni
Prenotazioni Cena 0763 717130

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE