All’Istituto “Paolo Savi” incontri con la Polizia sulla legalità

VITERBO – Dopo quello sull’eliminazione della violenza contro le donne, proseguono gli incontri con la Polizia riguardanti l’educazione alla legalità. In particolare ieri, giovedì 24 novembre, si è parlato di prevenzione delle dipendenze da sostanze stupefacenti.

Il dirigente della squadra mobile Emanuele Vaccaro e l’ispettore Stefano Sensi hanno incontrato studentesse e studenti delle classi prime dell’Istituto di Istruzione Superiore Paolo Savi di Viterbo per approfondire la conoscenza delle droghe e le conseguenze sulla salute e legali legate al loro uso e abuso.

L’attività ha costituito un importante momento educativo per gli studenti che hanno seguito con interesse la trattazione, interagendo attivamente con i relatori.

La dirigente scolastica Paola Bugiotti, presente all’evento, afferma: “Risulta importantissimo affrontare questi argomenti già dai primi anni delle superiori, in un momento in cui i ragazzi si aprono al mondo e alle esperienze e possono rischiare, per vari motivi, di essere coinvolti in queste situazioni. La famiglia e la scuola possono in sinergia intervenire in un’ottica di prevenzione di comportamenti che mettono a rischio la salute e che coinvolgono anche aspetti legali. L’obiettivo della scuola è quello di preparare i giovani a sapersi muovere nella società complessa, riuscendo a riconoscere e ad evitare atteggiamenti che possono condizionare negativamente il loro futuro”.

Nelle prossime settimane saranno ancora due gli interventi educativi con la Polizia, su violenza di genere (classi quarte) e prevenzione delle dipendenze (classi seconde).

Print Friendly, PDF & Email