Anche Bagnaia ha voluto rendere omaggio ai propri Caduti

BAGNAIA (Viterbo)- Oggi, domenica 6 novembre , anche Bagnaia ha voluto rendere omaggio ai propri Caduti di tutte le guerre, in una cerimonia toccante, con la celebrazione della Santa Messa e con la deposizione di una Corona d’Alloro al Sacello posto nel Sacrario dei Caduti di Bagnaia.
Le lapidi ricordano i nomi dei concittadini che si sono immolati per la Patria nella prima e nella seconda guerra mondiale e i due Caduti nelle missioni di pace, oltre le Vittime civili di guerra.
Il presidente dell’Associazione Amici di Bagnaia ha poi tratteggiato l’importanza di questa commemorazione, monito per tutti contro la guerra, e dell’importanza dell’estremo sacrificio dei nostri Caduti che deve essere ricordato con rispetto e amore.
Era presente l’assessore Angiani per il Comune di Viterbo, il comandante della stazione Carabinieri di Bagnaia e le Associazioni d’Arma della Marina, dei Carabinieri, dell’Istituto della Guardia al Pantheon e dei Paracadutisti.
Tra i vari Labari spiccava una asta portabandiera priva dell’“Insegna”, il presidente Quadrani ne ha spiegato la mancanza in quanto la Bandiera, appartenuta all’Associazione Combattenti e Reduci di Bagnaia, al momento della chiusura della sede fu sottratta da un addetto allo sgombero e, dopo anni di tentativi per la riconsegna, è ora giacente arbitrariamente presso una Associazione che ne rifiutata la restituzione nel luogo deputato di appartenenza: il Sacrario dei Caduti di Bagnaia.
Al termine della cerimonia il parroco Don Vittore ha impartito la benedizione.

Print Friendly, PDF & Email