Apertura stagione venatoria 2021/2022, interviene Pietro Casasole

VITERBO – Ad una settimana dall’apertura della stagione venatoria 2021-2022, l’aquesiano Cavaliere Pietro Casasole, in qualità di Responsabile Associazione Venatoria Caccia, Sviluppo e Territorio per la Provincia di Viterbo, invia due informative alla Regione Lazio in merito alla richiesta ufficiale di revocare lo stato di calamità naturale firmato dal Presidente Nicola Zingaretti. La prima all’Assessore Erica Onorati sottolineando come “Nel complimentarmi con Lei tanto per non aver firmato la preapertura nei giorni 1, 5, 9 Settembre poiché avremmo assistito ad un ennesimo scempio quanto aver messo la caccia al colombaccio in apertura generale e tolto dal calendario il posticipo di Febbraio in quanto avrebbe ammassamento-caccia su una povera specie (era comunque giusto richiedere il parere dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale), Le chiedo cortesemente di far presente al Presidente Zingaretti di adottare atto destinato alla revoca dello stato di calamità e quindi confermare l’apertura generale”. E la seconda allo stesso Presidente in modo che “sia una volta chiaro: o si revoca la calamità prima dell’apertura oppure si adotta una proroga e la stessa slitta. Per eliminare la confusione generatasi tra i cacciatori”.

Print Friendly, PDF & Email