Approvazione del bilancio comunale di Viterbo: il commento del consigliere comunale Moricoli

Riceviamo dal consigliere Comunale Paolo Moricoli, capo Gruppo SEL / VBC e pubblichiamo: ” Il barile è stato raschiato fino ad arrivare al legno ma, comunedopo 17 ore e mezza di Consiglio (alle 2,30 di notte), si è trovato un accordo – parziale – tra maggioranza e minoranza che ha portato all’approvazione del bilancio “preventivo” 2013 del Comune di Viterbo. Il bandolo

della matassa era costituito dagli 843 emendamenti presentati dalla minoranza, tranne il M5S che – dato che si trattava di un quasi consuntivo – si è ripromesso di essere più propositivo tra qualche mese e, conseguentemente, si è sempre astenuto sugli emendamenti stessi: coerente e responsabile! Dopo il ritiro e/o la non ammissibilità della metà degli stessi, alle 22 circa eravamo riusciti ad esaminarne un centinaio… Poi, il paziente lavoro di cucitura e relazione portato avanti – anche – dal sottoscritto (sono o non sono il Consigliere con delega alla Pace?!), ha finalmente dato i suoi frutti con un maxi emendamento condiviso da tutti, tranne Viterbo 2020 e M5S, che ha portato al ritiro di tutti i restanti. Da vari fondi di spesa, soprattutto per il nuovo Piano Regolatore e per le Terme INPS, sono stati stornati € 290.000, che sono stati così destinati: – € 70.000 per attività culturali e turistiche (Natale) – € 20.000 per riduzione TARSU alle imprese costituite nel 2013 (cosiddette “start up”) – € 200.000 (ulteriormente aumentabili per € 50.000 in caso di mancato utilizzo del fondo di riserva, quello destinato alle emergenze, entro fine anno) per il fondo TARSU destinato ai meno abbienti; tale fondo, quindi, passerà dagli originali € 100.000 ad € 300.000 (almeno) e sarà utilizzato per: azzeramento della TARSU per nuclei familiari con ISEE fino ad € 8.000, dimezzamento della TARSU per nuclei familiari con ISEE tra € 8.001 ed € 12.000 e per nuclei familiari di almeno 5 persone e con ISEE fino ad € 15.000. Non è poco!

La mia soddisfazione personale deriva anche dal fatto che questo fondo era stato “inventato” su disperata sollecitazione mia e del consigliere Troili (la mia battuta, alle 2 di notte, su questa inedita “coppia di fatto” ha scatenato le risate dell’intero Consiglio: ci volevano!) alla prima riunione di maggioranza sul bilancio.

Evidentemente, la tematica era davvero centrata e per questo motivo dico che, per me, è stato trovato il miglior accordo – possibile – per i cittadini di Viterbo: per il resto della notte ho dormito soddisfatto!”.

   

Leave a Reply