Apre il bocciodromo eco-sostenibile a Canino

di VERONICA RUGGIERO –

CANINO (Viterbo) – Sabato 12 marzo è stato inaugurato il bocciodromo G. Piermattei,  oggetto dei lavori di riqualificazione energetica, sovvenzionati da un bando della Regione Lazio denominato “Energia Sostenibile, investire sugli edifici pubblici per migliorare la sostenibilità economica ed ambientale attraverso interventi per l’efficienza energetica e l’incremento dell’uso delle energie rinnovabili“. Un finanziamento di 112.974 euro che la Regione ha erogato al fine di rendere la struttura completamente autonoma dal punto di vista energetico. L’intervento di maggiore importanza è stata la rimozione della copertura del bocciodromo, interamente in amianto, sostituita  da una coibentata a bocciodromo-compressornorma di legge. A proposito delle energie rinnovabili, il bocciodromo è stato dotato di pannelli fotovoltaici di potenza pari a 10 Kw, con un conseguente adeguamento dell’impianto elettrico e la sostituzione del vecchio impianto di riscaldamento con dei termoconvettori. I lavori hanno visto un adeguamento anche degli infissi, in PVC a taglio termico. Una cena organizzata all’interno del bocciodromo dagli appassionati di questo sport e dal loro presidente (circolo bocciofilo di Canino) che, con grande soddisfazione, ha voluto celebrare la nuova apertura del Piermattei con l’amministrazione comunale e Giuseppe Corti, della Vallone s.r.l.

“Un importante intervento che ha richiesto mesi di lavori, ma indispensabile al fine di rimuovere la copertura di amianto che rendeva il bocciodromo inutilizzabile” ha dichiarato Cesetti. “Stiamo lavorando per migliorare l’efficienza energetica degli edifici nel nostro comune al fine di ridurre le emissioni di gas serra , promuovendo le fonti di energia rinnovabile, in questo caso siamo anche riusciti a risparmiare i soldi dei contribuenti grazie al bando regionale, che ci ha consentito di porre in essere questa opera a costo zero per il cittadino” – ha poi proseguito.

Il consigliere comunale Mauro Colagé ha voluto sottolineare come “lo sport debba essere promosso e appoggiato, mettendo i cittadini in condizione di poter utilizzare le strutture atte a tale fine. Uno sport tradizionale, un passatempo, un momento di aggregazione, che spero venga bocciodromo1-compressorcondiviso anche dai giovani. Nonostante il nostro Paese stia attraversando un momento di grave crisi economica, si cerca per quanto possibile, di portare avanti gli impegni presi con le società sportive come il Judo club Canino, La Caninese ed altre, per poter dare ai nostri ragazzi un’alternativa positiva alla vita di strada. Questi sono i motivi che mi portano a considerare questi impegni un investimento sul nostro futuro”- ha poi concluso Colagè.  Presenti alla cena il sindaco Mauro Pucci, il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici, ambiente e sicurezza Giuseppe Cesetti , l’assessore alle politiche sociali e pari opportunità Emanuela Bartolini, l’assessore all’urbanistica e sviluppo acque termali Eugenio Cesarini e il consigliere comunale con delega alle politiche giovanili, sanità e sport Mauro Colagè.

 

Print Friendly, PDF & Email