Ascensore di Valle Faul, inaugurata la fermata intermedia di Via S. Antonio

di MARIA ANTONIETTA GERMANO –

VITERBO – Il doppio ascensore che da Valle Faul porta al Duomo di San Lorenzo ha una nuova uscita che agevola quanti parcheggiano in Via S. Antonio. La fermata strategica, utilizzabile con il solo ascensore con ingresso a sinistra, è stata inaugurata questa mattina dal sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena accompagnato dall’assessore ai Lavori pubblici Laura Allegrini.

L’ascensore, progetto avveniristico di archeologia industriale (cofinanziato dalla Comunità Europea con il Fondo Europeo Regionale e la Regione Lazio) partito nel 2013 con l’Amministrazione Marini e portato a termine ed inaugurato dall’Amministrazione Michelini (15 ottobre 2016), da oggi è pianamente attivo con l’apertura al pubblico dell’uscita verso il piccolo parcheggio rialzato di Via S. Antonio (100 posti auto).

Il sindaco Arena molto soddisfatto del risultato ottenuto precisa alla stampa. “Questa fermata non nasce dal nulla, è parte del progetto originario Plus che prevedeva anche questo stop a via S. Antonio. Per una serie di motivazioni di sicurezza e particolari tecniche di consolidamento della parete rocciosa la fermata non era stata subito attivata. Diamo atto all’amministrazione Michelini che ha portato a termine i lavori progettati con l’amministrazione di destra (Giulio Marini). Con questa fermata intermedia sarà più facile raggiungere Piazza S. Lorenzo da via S. Antonio. E’ una forte richiesta fatta dai commercianti del centro per liberare le strade dalle macchine. Per terminare il progetto PLUS ed utilizzare i fondi rimasti (16 milioni) dovremo attuare la copertura del fosso Urcionio e la realizzazione di altri 150 posti macchina fuori la porta di Valle Faul. E’ una richiesta esplicita degli operatori del centro storico, d’accordo sì con la ZTL se si aprono altri parcheggi. A settembre partono i lavori. Cominciano ad arrivare risposte a queste esigenze”.

Sindaco Arena e l’assessore Allegrini (foto MAG)

Interviene l’assessore Laura Allegrini: “L’ascensore e il parcheggio di via S. Antonio sono gratuiti, stiamo cercando di liberare il centro storico dalle auto.  Con l’apertura intermedia, l’ascensore di Valle Faul da via S. Antonio ha un ingresso esteticamente gradevole e all’avanguardia. Questo apre ad altri lavori che faremo presto per meglio collegare i parcheggi a Piazza del Comune e a Piazza S. Lorenzo, le due direttrici per i visitatori e cittadini devono essere queste, senza privilegiare né una né l’altra zona. I turisti hanno l’opportunità di utilizzare due direttrici: piazza del Plebiscito per arrivare a piazza del Teatro, come i commercianti gradiscono, oppure l’altro giro che va da San Lorenzo fino al quartiere medievale di S Pellegrino. Allo studio ci sono anche dei collegamenti pedonali da questo parcheggio (Via S Antonio) a piazza del Plebiscito. Li stiamo studiando per velocizzare il passaggio. Il parcheggio auto fuori le mura di Porta Faul prevede anche l’utilizzo delle biciclette con lo bike sharing. Lasci la macchina e prendi la bicicletta per girare in città”.

NOTA – Ascensore che porta a piazza S. Lorenzo. La galleria orizzontale di accesso per il percorso pedonale che arriva agli ascensori è lunga oltre 30 metri. I due elevatori hanno una capienza di 12 persone ciascuno, il “viaggio” gratuito dura 20 secondi, tempo utile per coprire  27 metri di dislivello. Il doppio ascensore è aperto tutti i giorni dalla 7:30 alle 20:30, lo stesso orario dell’ascensore a vetri che collega Valle Faul con il grande parcheggio del Sacrario. Valore dell’opera: 3,8 milioni di euro. Il progetto parte il 18 ottobre 2015 ed è inaugurato il 15 ottobre 2016.  Tutte le foto sono di Maria Antonietta Germano.

 

Print Friendly, PDF & Email