Asl Roma 4 e comuni di Canale Monterano e Manziana posa della prima pietra della casa di comunità

ROMA – Venerdì primo marzo si sono svolte le cerimonie di avvio dei lavori per la realizzazione di due nuovi presidi sanitari, nello specifico Casa di Comunità, che sorgeranno a Canale Monterano a Largo IV Novembre, e a Manziana a via degli Scaloni 55. Entrambe le strutture sono state concesse all’azienda sanitaria locale in comodato d’uso gratuito dai rispettivi comuni e i lavori, finanziati con i fondi PNRR, termineranno per la fine dell’estate. I due presidi ospiteranno una vasta gamma di servizi sanitari e sociali e saranno sede del Punto Unico di Accesso (PUA).
“Sarà un luogo di vera integrazione socio-sanitaria – ha detto il Direttore Generale della ASL Roma 4 – all’interno del quale i cittadini potranno trovare vari servizi sanitari ma anche assistenza sociale. Ringrazio i sindaci per averci sostenuto fattivamente nel realizzare quelli che saranno i nuovi poli socio-sanitari di questo territorio. Queste, sono solo le prime due Case di Comunità dedicate al distretto 3 che, grazie ai fondi PNRR, vedrà realizzare nel territorio nuovi presidi d’assistenza territoriale socio-sanitaria”.
“Terminati i lavori -ha affermato il Sindaco di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli- la sfida congiunta di Comuni, Asl e Regione, sarà quella di rendere le Case della Comunità luoghi dove le professionalità del servizio sanitario siano presenti e disponibili, per arrivare finalmente a quella medicina territoriale definita nella Riforma dell’assistenza territoriale che punta ad una sanità più vicina alle persone, non ospedalo-centrica e in cui servizi sanitari e socio-sanitari sono facilmente accessibili anche ai cittadini delle Comunità più piccole. L’azione della ASL RM4 e della dottoressa Matranga fino ad oggi è stata davvero efficace e questo lascia ben sperare anche per i successivi step di realizzazione della futura rete di assistenza primaria territoriale“.
“Per la nostra comunità – ha detto poi, il sindaco di Manziana, Alessio Telloni – si tratta di un momento molto importante. L’iniziativa intercetta a pieno i bisogni della nostra comunità e per i cittadini sarà un vero e proprio vantaggio poter trovare in un’unica sede, ben collegata e al centro della città, servizi sanitari e sociali”.
La cerimonia di avvio dei lavori di queste nuove strutture nel territorio del distretto 3, che in queste ultime settimane ha visto verificarsi due diverse aggressioni da parte di specifiche razze canine ai danni di due persone, una delle quali deceduta, è stata l’occasione anche per lanciare un progetto che vede collaborare in sinergia il Dipartimento di Prevenzione della Asl Roma 4, il Servizio Veterinario aziendale e i sindaci del territorio. Il dottor Pierluigi Ugolini, dirigente del Dipartimento di Prevenzione, ha infatti presentato un percorso mirato all’educazione sanitaria per prevenire il fenomeno delle aggressioni dei cani che verrà svolto in collaborazione con i comuni.
Presente alla mattinata anche il Servizio Vaccini con il camper vaccinale a bordo del quale è stato possibile ricevere una consulenza vaccinale personalizzata, in base all’età e i fattori di rischio, e sottoporsi gratuitamente alla vaccinazione di tutti i vaccini raccomandati in base all’età e alla categoria. Sarà possibile anche ritirare il kit per lo screening del colon.
A Canale Monterano, in Piazza del Campo, intanto prosegue la campagna di screening oncologici a bordo del truck della prevenzione e nella giornata di lunedì 4 marzo sarà presente anche l’unità mobile vaccinale per consulenze e somministrazioni.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE