Avis, consegnate 950 benemerenze ai donatori di sangue della Tuscia

di Redazione –

VITERBO – Consegnate questa mattina, in una piazza San Lorenzo gremita, 950 pubbliche benemerenze della provincia ai donatori di sangue della Tuscia, dal presidente della provincia Alessandro Romoli e dal presidente dell’Avis Luigi Ottavio Mechelli.
I criteri per la premiazione: 20 anni di iscrizione e 50 donazioni effettuate.
Presente la sindaca di Viterbo, Chiara Frontini, alcuni primi cittadini della Tuscia, il prefetto Antonio Cananà, il questore Fausto Vinci, i rappresentanti delle forze militari e dell’ordine, il vescovo Orazio Francesco Piazza, l’Unitus.
“Facciamo emergere la bellezza della cultura del dono – ha affermato Piazza – per rendere bello il territorio”.
“Si tratta di valorizzare un patrimonio di solidarietà contraddistingue la provincia di Viterbo – ha proseguito il presidete Romoli – Dare il proprio sangue significa dare la vita”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE