Baltimora, Merlinad , Eryn racconta la sua esperienza a Viterbo

At home, I go to school in Baltimore, Maryland. I live at the school in a dorm room. I’m a psychology major and a communications minor. Goucher college isuniversitàprovenza a liberal arts school. We are required to take general education classes to be as well rounded as possible. Studying abroad is actually a requirement to graduate at Goucher. Students can choose between going

abroad for a whole semester, or just for a few weeks over summer or winter break. Either way, studying abroad is a requirement.The campus is very close. The distance between the dorm rooms, the dining halls, and the academic buildings is short. However, the Goucher campus goes far beyond that vicinity. Goucher owns a lot of wooded property, and an equestrian field. The woods are very beautiful to look at, and very nice for long walks during the day. The classes I take at Goucher are much more work than the classes that I’m taking in Viterbo. I’m glad it worked out that way, because while I’ve been here I’ve had a nice mix of academic education as well as my own experiential education. At home, all of my education from school comes from the classroom and textbooks. In Viterbo, most of my education has come from experiencing a new culture, and having the convenience of traveling Europe. Goucher College is a very small private school with only about 1,400 students in total attending. Unfortunately, that doesn’t leave too much room for diversity. I’m glad I got to experience USAC in Viterbo, because I’ve not only had the opportunity to meet Italians, but I’ve been able to meet new people from all over the United States. My school at home is also located in a suburban area near the inner city of Baltimore. There are many conveniences about living there, because there are shops and pharmacies very near by. I can also easily get into the city if I want to. Maryland is also very close to our nation’s capital, Washington D.C. I haven’t visited the capital as much as I would have liked, but t is a very nice opportunity to have. I like the school I attend at home very much, but I am also very grateful for my experience in Viterbo. Eryn Mc Nulty-Kowal

Negli Stati Uniti, studio psicologia e comunicazione a Baltimora, Maryland. Vivo a scuola, precisamente nella casa dello studente. Il mio College si chiama Goucher ed è un’università di studi umanistici, ci sono materie obbligatorie come “education” (didattica) che ci garantiscono una formazione più vasta posibile. Lo studio all’estero è uno dei requisiti per la laurea al Goucher College. Gli studenti possono scegliere tra andare all’estero per un intero semestre o solo per poche settimane nella pausa natalizia o estiva. In ogni caso, studiare all’estero è un requisito importante. Il campus è tutto concentrato, la distanza tra i dormitori, le mense e il complesso delle lezioni è breve. Ma il Goucher College non finisce lì. L’università possiede dei terreni e un maneggio di cavalli. Le foreste sono molto belle ed è piacevole farci una passeggiata durante il giorno. I corsi che faccio a Goucher sono più impegnativi di quelli che sto facendo a Viterbo. Ma sono contenat che sia così, almeno ottengo un giusto equilibrio tra studiare e godermi la mia esperienza in Italia. A casa, la mia educazione deriva tutta da libri ed esercizi, mentre qui quello che imparo viene dall’esperienza diretta di una cultura diversa dalla mia e anche dal poter viaggiare in tutta Europa. La mia scuola ha circa 1400 studenti (abbastanza piccola) ma non ha molto spazio per la “diversità”. Sono contenta di aver avuito questa esperienza USAC a Viterbo, perché non solo ho avuto la possibilità di incontrare italiani, ma anche di conoscere altri studenti dai diversi stati Americani. La mia scuola si trova in un area residenziale vicino alla città di Baltimora. Ci sono molti punti positivi nel vivere là: negozi e farmacie sono nella zona, e risulta facile andare in città quando lo si vuole. Maryland è anche non lontana dalla nostra capitale, Washington D.C. Non ho visitato la capitale tanto quanto avrei voluto, ma è una bella opportunità averla lì vicino. In conclusione, mi piace molto la mia università, ma allo stesso tempo sono molto felice di vivere questa esperienza di studio a Viterbo. Eryn Mc Nulty-Kowal

   

Leave a Reply