Basket, Nuova Fortitudo ricevuta dal sindaco Michelini

Nuova Fortitudo in visita al sindaco di Viterbo Leonardo Michelini. Questa mattina la nuova squadra viterbese di pallacanestro è stata ricevuta dal primo cittadino sindaco-fortitudonella sala del Consiglio di Palazzo dei Priori. La società ha presentato il nuovo staff e la nuova squadra. Erano presenti, oltre a tutti i ragazzi, il presidente Luciano Tola, il general manager Enrico Bertini, l’allenatore Massimo Pettenuzzo e il direttore sportivo Francesco Furoni. “La prossima stagione

sportiva sarà per noi una scommessa – ha spiegato il presidente Tola -. Abbiamo una squadra giovane, composta da ragazzi che vengono da tutta Italia. Viterbo ha una storia importante per quello che riguarda la pallacanestro e noi vogliamo onorarla. E’ anche per questo che chiederemo al Comune la gestione diretta del Palazzetto dello Sport”. “Non posso che apprezzare – ha detto il sindaco Michelini – la presenza e l’attività di associazioni o società come questa nel panorama sportivo viterbese, che uniscono, legano ed aggregano. Così come la presenza, nello stesso girone, di ben due squadre viterbesi di basket. Per quanto riguarda l’impianto, stiamo studiando un progetto per intervenire e renderlo adeguato alle sindaco-fortitudo156esigenze di chi ne usufruisce.

Ho già proposto all’assessore ai Lavori pubblici Raffaela Saraconi di inserire l’intervento sul Palazzetto in un progetto da realizzare con dei finanziamenti, in parte a fondo perduto, per poterlo sistemare e valorizzare. Sappiamo che la copertura non è impermeabile e quindi ci piove dentro. Inoltre l’isolamento termico è quasi nullo.

So che i ragazzi d’inverno si allenano con temperature davvero insostenibili. Questo è il nostro progetto a medio termine – ha concluso il sindaco -. Intanto nell’immediato pensiamo a ripristinarne l’agibilità provvedendo ad una copertura il prima possibile. Rispondendo poi alla vostra richiesta, studieremo di sicuro un’ipotesi di gestione dell’impianto che possa garantire la convivenza nello stesso di tutti i soggetti sportivi che ne usufruiscono”.

   

Leave a Reply