Basket, Nuova Fortitudo: ritmi alti per la seconda seduta di allenamento

Ritmi alti e tanta attenzione ai particolari. Si è svolta così la seconda seduta di allenamento settimanale per la Nuova Fortitudo Piergentili, che sottoangelo-bondi-nuova-fortitudo gli occhi attenti di coach Angelo Bondi, il suo secondo Andrea Baleani e il terzo assistente Claudio Porrone, sta preparando con la massima concentrazione la gara interna contro la Vis Nova, in programma domenica (ore 18) al PalaMalè per la decima giornata della DNC Nazionale girone E. La

pesante vittoria pescata all’over time sabato scorso sul parquet sardo del Caste Sant’Orsola (66-62 il finale), la seconda consecutiva dopo quella arrivata una settimana prima contro i Pirates, ha confermato i passi in avanti che la squadra sta facendo, e non solo in classifica, ormai da diverse settimane. “Siamo ancora un cantiere aperto – frena coach Angelo Bondi – ma non posso che dire che i ragazzi stanno lavorando tutti nella direzione giusta. Sabato scorso ho visto una squadra molto attenta, vogliosa e che ha difeso per buona parte della partita come mi aspetto e come piace a me. Ripeto: la direzione è quella giusta, ora dobbiamo continuare a lavorare sodo e con umiltà, sapendo che c’è ancora da migliorare su diversi aspetti, come la precisione nei tiri da due e le palle perse. Aspetti da non tralasciare mai – precisa – soprattutto in una squadra giovane come la nostra che ha ancora margini di miglioramento”. Un rooster che sta rinascendo con la cura Bondi, capace in tre settimane di ridare un volto ai biancoverdi dopo un inizio di stagione difficile. “Personalmente avevo già visto una squadra affiatata al mio arrivo – non nasconde Bondi – i ragazzi ormai sono tre mesi che lavorano insieme e questi risultati positivi possono solo che migliorare l’affiatamento generale. Sicuramente ora credono di più nei propri mezzi”. E un bel banco di prova sarà ora la gara interna contro la Vis Nuova. “Considero questa partita la più difficile dal mio arrivo – avverte l’esperto coach – ora saremo chiamati a confermarci, e molte volte questo aspetto può togliere qualcosa. Da inizio settimana però abbiamo resettato quanto fatto in Sardegna, consapevoli che domenica ci aspetterà un’altra dura battaglia”. Rientrati l’allarme per la guardia Andrea Del Buono, fermatosi ieri per un colpo al dito, è una Nuova Fortitudo al completo quella che continuerà il lavoro, che proseguirà nelle giornate di giovedì e venerdì, verso questa delicata sfida.

   

Leave a Reply