Basket: Vittoria pesantissima della Stella Azzurra contro il S.Orsola Sassari

S. ORSOLA SASSARI 73: Piras 10, Desole 14, Doro, Brembilla 16, Pisano 8, Pilo 7, Cordedda 6, Masu 3, Merella, Tola 9 Coach: P. Carlini Ass.ti: G. Sassu e G.F. De Rosas

STELLA AZZURRA VITERBO 81: Chiatti 22, Rossetti 5, Ottocento 7, Basili 11, Giganti 12, Rogani 3, Brunelli 2, Meroi, Gori 15 Coach: P. Pasqualini Ass.: U. Fanciullo Arbitri: L. Rubera e P. Collura di Roma Parziali: 22-20/ 15-19/ 21-20/ 15-22

Vittoria pesantissima della Stella Azzurra sul difficile parquet del Serradimigni di Sassari, contro una squadra che in queste ultime tre settimane aveva dimostrato di essere in grande salute, inanellando una serie di tre vittorie consecutive. Ma il peso della Stellastella-azzurra-giovatori si è fatto sentire ancora una volta in terra sarda e gli uomini di Pasqualini hanno condotto una partita di grande attenzione, consapevoli delle loro possibilità, portando a casa due punti che

per tante altre compagini non sarà facilissimo cogliere in quel di Sassari. I biancostellati schierano il quintetto con Chiatti, Rossetti, Ottocento, Giganti e Gori e S. Orsola risponde con Desole, Piras, Doro, Brembilla e Pisano. Ottocento e Gori mettono il 4-0 per gli ospiti, ma i padroni di casa cominciano a ribattere colpo su colpo e si portano avanti sul 10-8, grazie a tre canestri di Brembilla, Piras e Desole. La gara scorre punto a punto, con qualche accelerazione da entrambe le parti. Sassari si stacca sul 22-17, ma Rogani realizza un bel gioco da tre ed il primo quarto si chiude sul 22-20 per gli isolani. Seconda frazione e subito Giganti fa valere tutta la sua classe con due centri di seguito che portano in parità le squadre. Sassari però vuole giocare come meglio sa e si affida a rapide ripartenze che gli ospiti cercano di limitare, cercando un gioco più ragionato e teso a liberare i tiratori. Ma i sardi spingono e con Brembilla che mette a referto un tiro da entro l’arco e due liberi trasformati su fallo di Basili e poi Pilo, raggiungono il massimo vantaggio sul 37-30. Pasqualini e Fanciullo richiamano ancora la squadra a sviluppare il proprio gioco ed a non affrettare le conclusioni e così la Stella fa. Due bei canestri di Gori e Chiatti, inframmezzati da una conclusione dal pitturato e da una tripla entrambe di Rossetti piazzano un break di 9-0 per la Stella che vuol dire 39-37 per i viterbesi a metà partita. I biancoblu partono molto forte al rientro in campo e con un ottimo Giganti ed un perfetto Chiatti raggiungono il massimo vantaggio sul 51-41. Pisano e Desole tentano di far rimanere in partita i locali e quando su un contropiede lanciato per la Stella che potrebbe portare ancora al +8 gli arbitri assegnano un tecnico a Giganti, Sassari ne approfitta subito e rientra prepotentemente in partita. Piras ed il solito Desole non sbagliano più e realizzano il sorpasso sul 56-55, ma Chiatti e Rossetti hanno mano ferma e riportano avanti la Stella sulla terza sirena sul 59-58. Ultimo quarto e lotta di nervi e concentrazione con la Stella che ora mette in campo tutto il meglio che ha. Brunelli, una tripla di Basili, 2 liberi di Gori, ancora Basili, Ottocento e Chiatti scavano un break devastante di 13-0 ed i viterbesi volano sul 72-58 a poco più di 2′ dalla fine. Brembilla tenta la reazione e centra due triple, ma Gori e Basili sono chirurgici dalla carità. Ultimo minuto per una serie di liberi su falli cercati da Sassari e gara in controllo della Stella che coglie la quarta vittoria consecutiva che indica altissima classifica. Veramente buona la prova di Giganti e compagni che stanno tutti dimostrando, gara dopo gara, di crescere in gioco, collettivo e mentalità. Con Chiatti, Gori ed il giovane Brunelli che si stanno perfettamente inserendo nella struttura di una squadra che ha mantenuto dalla scorsa stagione un gruppo di assoluta qualità. Ora altro impegno sardo per i biancostellati, ma tra le mura amiche del PalaMalè. Domenica arriva Calasetta e la Stella punta a mettere un altro importante sigillo al suo cammino.

   

Leave a Reply