Bassano in Teverina , inaugurato il nuovo giardino pubblico di Via XXV Aprile

giardinipubbliciBassano in Teverina ha il suo nuovo giardino pubblico. Realizzata in tempi record, infatti, la nuova area verde comunale in via XXV aprile, un opera molto attesa e resa possibile grazie al generoso contributo di 30 mila euro erogato dalla Regione Lazio per promuovere il progetto “verde sociale” nei paesi del Lazio.

Un nuovo spazio per tutti i bassanesi, quindi, che ora potranno passare piacevoli ore in mezzo al verde grazie all’accurata riqualificazione di un’area abbandonata da tempo e che necessitava di essere migliorata e valorizzata, visto l’incurante stato di abbandono in cui versava. L’amministrazione Romoli ha, quindi, cercato subito di promuovere un intervento mirato per risanare tutta l’area e, grazie all’interessamento dell’ On. Rodolfo Gigli, ha potuto ottenere i fondi necessari a creare questo nuovo punto di aggregazione sociale. Tra l’altro, i giardini pubblici, intitolati al Rione Poggio Fiorito, possono vantare un’eccellente e certosina cura nella realizzazione ed un grande novero di strutture poste a corredo dello spazio verde, tra cui una parte ludica riservata ad i più piccoli. La struttura è stata consegnata ai bassanesi con una bella cerimonia di inaugurazione svolta domenica scorsa che ha visto la partecipazione dell’amministrazione comunale, delle associazioni e di tanti concittadini, soprattutto provenienti dal Rione Poggio Fiorito. “Abbiamo restituito ai bassanesi una spazio verde che da tempo era nel totale abbandono” ha sottolineato il Sindaco Alessandro Romoli durante il suo intervento “Un’altra opera importante attuata da questa amministrazione che si colloca tra le tante realizzate per migliorare la qualità di vita di tutti i bassanesi: ora i nostri concittadini hanno finalmente un nuovo spazio verde nel quale soggiornare in tranquillità e dove passare serenamente il tempo libero. Nonostante il grave momento economico, siamo stati ancora una volta in grado di reperire i fondi necessari per realizzare l’opera: di questo non posso che ringraziare l’On. Rodolfo Gigli che ancora una volta si è dimostrato vicino alle esigenze del nostro paese.”

   

Leave a Reply