BCC Roma, ampia partecipazione alla riunione con i soci della zona dell’Alto Lazio

VITERBO – Oltre 300 persone hanno partecipato il 24 novembre, a Viterbo, alla riunione della Banca di Credito Cooperativo di Roma con i soci della zona dell’Alto Lazio. L’incontro è il quinto delle tredici riunioni locali che si concluderanno a ridosso dell’assemblea generale, prevista per maggio 2023. Si tratta di occasioni di confronto diretto tra la BCC di Roma e i suoi soci e hanno l’obiettivo di rafforzare il radicamento sul territorio, migliorare i servizi erogati e intensificare lo scambio mutualistico.

Nell’ultimo anno nella zona dell’Alto Lazio la Banca ha impiegato 339 milioni di euro (+7,9% rispetto a settembre 2021), raccogliendo 365,3 milioni (+4,7%), confermando dunque una presenza articolata e concreta al fianco di piccole e medie imprese e famiglie.

Nello stesso periodo il Comitato Locale dei Soci BCC Roma di Viterbo ha erogato quasi 70mila euro a fondo perduto, dei quali più di 31mila euro sono stati donati per attività di beneficienza a parrocchie, enti di volontariato, associazioni impegnate nel sociale e circa 36mila sono stati invece erogati per eventi di promozione sul territorio. Lo stanziamento di questi fondi è stato coordinato dal. I soci della zona Alto Lazio della BCC di Roma sono oltre 3.500.

“Siamo fermamente convinti – ha detto il viterbese Maurizio Longhi, nominato Presidente della BCC di Roma lo scorso 25 maggio – che il nostro modo di fare banca, essere cioè un presidio localistico ancorato ai borghi e alle città in cui siamo presenti, sia ancora vincente, soprattutto in una fase di sfavorevole congiuntura economica come quello che stiamo vivendo”. Questa riunione – ha aggiunto il Presidente Longhi – è stata anche l’occasione “per ringraziare di persona i soci della fiducia che stanno riponendo nella Banca e per garantire tutto il mio impegno affinché la BCC di Roma rimanga un punto di riferimento per famiglie e piccole imprese, mantenendo vivo quello spirito originario che ne ha caratterizzato gli ultimi 68 anni di storia”.

Nel corso della riunione è stato dato ampio spazio agli interventi del pubblico ed è stato illustrato il positivo andamento della Banca. Al 30 settembre 2022 BCC Roma conta infatti su una raccolta allargata di 14,1 miliardi (+2,5% rispetto all’anno precedente) e impieghi alla clientela per 10 miliardi (+5,4%). L’attivo dello Stato Patrimoniale è superiore a 15 miliardi. Al 30 giugno 2022, inoltre, i Fondi Propri ammontano a 873 milioni e il CET1 ratio risulta pari al 18,5%. Negli ultimi dieci anni i volumi intermediati hanno mostrato una dinamica di crescita continua: la raccolta totale e gli impieghi sono aumentati rispettivamente del 72% e del 92%.

Nella classifica 2022 di Mediobanca, peraltro, BCC di Roma è entrata per la prima volta nella top 20 delle banche italiane, confermandosi nuovamente al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli.

Longhi ha concluso affermando che saranno i giovani il perno attorno al quale ruoterà il suo mandato. “Sono loro che dovranno traghettare il nostro Paese verso un modello di sviluppo economico sostenibile e inclusivo. Per questo”, ha concluso Longhi, “tra i suoi obiettivi futuri BCC di Roma si è posto quello di stimolare la partecipazione e l’avvicinamento dei suoi soci under 40, che sono in tutto oltre 5mila”.

Molte le autorità locali che hanno partecipato alla riunione: Domenico Merlani, Presidente della Camera di Commercio di Rieti-Viterbo, Ettore Bacchelli, Presidente della Cassa Edile di Viterbo, Sergio Saggini, Presidente Unindustria della Provincia di Viterbo, Giuseppe Cesetti, Sindaco di Canino, Luigia Melaragni, Segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia, Sabatino Tuccini, Assessore del Comune di Tuscania, Chiara Frontini, Sindaca di Viterbo, Emanuele Aronne, Assessore del Comune di Viterbo, Mauro Pacifici, Presidente della Coldiretti di Viterbo, Andrea De Simone, Presidente Fidimpresa di Viterbo, Pietro Nocchi, Sindaco di Capranica, Sandrino Aquilani, Sindaco di Vetralla.

Print Friendly, PDF & Email