BCC Roma ha aperto la prima agenzia in Molise, a Isernia

ROMA – Il Molise diventa così la quarta regione italiana di presenza della Banca, dopo Lazio, Abruzzo e Veneto, per un totale di 188 filiali, 19 tesorerie e oltre 37.500 soci. In più, in relazione alla nuova agenzia molisana, la Banca guidata da Francesco Liberati si è aggiudicata la gestione della tesoreria del Comune di Isernia. Si tratta di un obiettivo fortemente voluto dalla Banca, impegnata tradizionalmente nel supporto localistico alle famiglie e alla piccola e media impresa. Nell’agenzia lavorano sei figure professionali, di cui tre dell’area isernina, che conoscono a fondo il territorio e il suo tessuto produttivo. Ritengo significativo che, nonostante il difficile contesto economico, la nostra Banca abbia deciso con convinzione di estendere la sua presenza anche al Molise. Inoltre, il servizio di tesoreria per il Comune di Isernia rappresenta per noi ulteriore motivo di impegno, posto anche il periodo molto delicato che stiamo vivendo”, ha dichiarato Francesco Liberati, Presidente di BCC Roma.

“Con la decisione di aprire in Molise, oltre a confermare la nostra attenzione e supporto alle imprese e alle famiglie del territorio, vogliamo dare un segnale di speranza e fiducia a tutti, nell’augurio si possa tornare prima possibile alla normale vita economica e sociale. Sono certo che la nostra Banca saprà fare bene – ha concluso Liberati – grazie alla nostra storica propensione di servizio e disponibilità a costruire rapporti fattivi e duraturi con gli operatori economici”. La Banca di Credito Cooperativo di Roma è la prima banca di Credito Cooperativo in Italia. Fondata nel 1954 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Romano, opera nel Lazio, nell’Abruzzo interno e nel Veneto con 188 agenzie e 19 tesorerie. I soci sono oltre 33.500.

BCC Roma fa parte del Gruppo Bancario Iccrea, il più grande gruppo bancario cooperativo italiano con 136 BCC aderenti, dislocate su 1.700 comuni con una rete di oltre 2600 sportelli, 4 milioni di clienti, 810 mila soci, attivi per circa 150 miliardi di euro e un patrimonio netto di 11 miliardi di euro. Il Gruppo si colloca in Italia al terzo posto per numero di sportelli ed al quarto per attivi.

In base alla classifica stilata da Mediobanca nel 2020, BCC di Roma si è classificata al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli.

La Banca nella sua attività si ispira ai principi fondanti della cooperazione, quali la mutualità e la solidarietà, che si concretizzano nell’orientamento al cliente e nel radicamento sul territorio di riferimento, contribuendo a promuovere il benessere delle comunità dove opera e il loro sviluppo economico e culturale attraverso un’attiva azione di responsabilità sociale.

Print Friendly, PDF & Email