I bellissimi asinelli di Campagnano non sono macchine da corsa

Riceviamo da Paola Re e pubblichiamo: “Gentili signore e signori, ho appreso dai mezzi di informazione http://www.prolococampagnano.it/manifestazioni/il-baccanale/ che dal 5 al 7 Maggio a Campagnano di Roma si svolgerà la 59° Festa del Baccanale. Tra il sacro e il profano e una valanga di sponsorizzazioni e patrocinii, questa festa coinvolge la popolazione con benedizione delle contrade, appuntamenti enogastronomici, corteo storico .Il Palio delle Contrade entra nel vivo della Festa del Baccanale 2017 con la disfida a dorso d’asino: i bellissimi asinelli scelti come destrieri fanno di Campagnano un paese dal palio molto singolare e nella suggestiva scenografia del Borgo Paolino coperto di terra battuta e imbandierato a festa i contradaioli in costume tardo rinascimentale si ritrovano per la gara che assegna alla contrada migliore il prezioso drappo.”

Il Palio di Campagnano non è affatto“singolare”. Ci sono centinaia di simili eventi in giro per l’Italia, tutti drammaticamente uguali: asini cavalcati, eccitati, battuti, frustati, costretti a correre una corsa che da soli non farebbero mai.

Ho guardato l’edizione 2013 https://www.youtube.com/watch?v=a4YLrtMHrCg e quella 2015 https://www.youtube.com/watch?v=easwcMrvmK0 che confermano quanto sopra.

A Sala Biellese (BI), esiste Il Rifugio degli asinelli http://www.ilrifugiodegliasinelli.org/ un luogo che pare lontano anni luce da ciò che accade a Campagnano. In questa splendida oasi gli asini sono destinati alle coccole, a Campagnano sono destinati a essere un’attrazione in una corsa simbolo di un’arretratezza culturale che certe Amministrazioni Comunali hanno spazzato via. A Venaria (TO) era in auge da parecchi anni la corsa degli asini al Palio dei Borghi e il Sindaco ha fatto ciò che si dovrebbe fare in ogni città che presenta questo genere di spettacolo: abolirlo.
Il Sindaco, confermato quanto era stato annunciato nel programma elettorale ha ribadito http://www.quotidianopiemontese.it/2016/02/05/addio-palio-degli-asini-a-venaria-il-sindaco-cinque-stelle-travolto-dalle-critiche/#_ “il divieto su tutto il territorio comunale di qualsiasi forma di spettacolo o di intrattenimento pubblico che contempli in maniera totale, oppure parziale, l’utilizzo di animali sia appartenenti a specie domestiche sia selvatiche”. E aggiunge anche una citazione di Gandhi, “La civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali”.

Print Friendly, PDF & Email