Benedetti “brigante” alla Fattoria delle due rose

VETRALLA ( Viterbo) – Dopo l’incursione estiva, Fioravanti è tornato al circolo polivalente per il turismo rurale Fattoria delle due rose, riportando il saloon alle atmosfere del XIX Secolo, grazie alla straordinaria serata di “Teatro Gastronomia” messa in scena da Pietro Benedetti che ha raccontato ancora una volta il mito di Domenico Tiburzi, il Robin Hood della Maremma.
A tavola, come sempre, le bontà preparate da Mario, nel consueto viaggio tra la Tuscia e gli alpeggi nordici: dai gustosi affettati di antipasto ai primi, pasta ai carciofi per omaggiare uno dei re della tavola maremmana e fettuccini ai porcini con crema di zucchine, per conoscere il compare del brigante, in una sorta di arringa disperata condita da particolari e dettagli dei tanti momenti di vita insieme; dalle gesta più famose di “Domenichino”, così veniva chiamato il brigante di Cellere, fino ai suoi atti di violenza contro chi, secondo lui, perpetrava ingiustizie e, altro lato della medaglia, gli atti di bontà verso i più deboli.
Il tempo di gustare le carni, brasato al barolo e arista, accompagnate da polenta taragna, preludio del ritorno di Benedetti che ha catalizzato l’attenzione dei presenti presentando con l’arte della poesia a braccio i racconti della Maremma più belli e affascinanti fino al ricordo intimo e a tratti deluso, per una fine diversa da quanto sognato, proposto nelle vesti del garibaldino Pietro Rossi, l’unico viterbese tra i Mille, mentre a tavola arrivavano le costine proposte in versione esotica, con salsa di ananas e avocado.
Tanti frammenti di storia che non finisce mai di solleticare l’immaginario e di affascinare pubblico di ogni età: “A cena con il brigante” ha permesso ancora una volta di parlare di vite vissute nella Tuscia Ottocentesca, tra applausi e approvazione dei soci del circolo.
Anche questa volta Benedetti ha fatto i complimenti a Mario Massolini, sottolinando l’importanza della tradizione, anche a tavola, e il rispetto di un lavoro serio e appassionato.
La Fattoria delle due Rose si trova in strada Dogane a Vetralla (a poche centinaia di metri dell’uscita Cinelli della E45). Tessera gratuita.

Print Friendly, PDF & Email