‘Borghi teatrali’, buona la prima. Cerra, Manganiello e Paolacci soddisfatti dell’esordio: “E’ il primo passo di un lungo cammino”

‘Borghi Teatrali’, buona la prima. L’iniziativa ideata da Tetraedro, AstArte e Funamboli ha aperto ieri 5 settembre il tour itinerante che coinvolgeborghi teatrali quattro diverse location tra Viterbo centro ed ex municipi. “Soddisfatti di questo inizio – dichiarano Francesco Cerra, Paolo Manganiello e Sante Paolacci, presidenti delle associazioni promotrici -. Abbiamo mosso il primo passo di un cammino che ci auguriamo possa essere lungo e sempre meglio strutturato.

L’intesa tra noi c’è, il pubblico risponde e ci auguriamo i migliori risultati fino a domenica”.

Tetraedro ha esordito a San Martino con ‘Il mago di Oz’, il gruppo di AstArte ha portato il suo ‘Storie nostre. Fiabe e racconti della tradizione’ a Bagnaia mentre da San Carluccio è iniziato il giro di Funamboli con ‘La serva padrona’. ‘Il mago di Oz’ del Tetraedro continua sabato 7 a Bagnaia (piazza Castello e vie del centro storico) e domenica 8 a Viterbo (piazza San Carluccio e via San Pellegrino). ‘Storie nostre. Fiabe e racconti della tradizione’ di AstaArte prosegue sabato 7 a Viterbo e chiude a Grotte Santo Stefano domenica 8.

Funamboli arriva sabato a Grotte Santo Stefano, chiusura domenica a San Martino. Tutti gli spettacoli hanno inizio alle 19 e sono gratuiti. Una sinergia, quella messa in atto tra Tetraedro, AstArte e Funamboli che sta funzionando. Al termine del primo spettacolo le tre associazioni si sono scambiate opinioni, sensazioni sull’esordio e consigli. Un modo di lavorare in team che fa di ‘Borgi Teatrali’ anche una sorta di banco di prova per la sempre invocata collaborazioni tra le realtà associative del territorio. ‘Borghi Teatrali’ è un’iniziativa inserita all’interno del Settembre Viterbese, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Viterbo. Un appuntamento sulla città con il teatro ragazzi, capace di coinvolgere i giovanissimi e le famiglie.

I tre spettacoli, di qualità e realizzati da attori professionisti, rappresentano un’offerta variegata e interessante. ‘Il mago di Oz’ di Tetraedro è capace di coinvolgere la fantasia del pubblico, anche attraverso costumi colorati e ingegnosi. ‘Storie nostre’ di AstArte rappresenta uno spettacolo capace di riportare il pubblico a racconti e poesie della tradizione del territorio mentre ‘La serva padrona’ di Funamboli è ideale per trascorrere un’ora di divertimento e risate.

   

Leave a Reply