Buco Francigena di 400mila euro, Michelini: “Perdite dovute non solo ai lavoratori ex Autoservice”

Michelini sindaco 11giuNon poteva passare inosservato il buco della partecipata Francigena che si aggirerebbe sui 400mila euro (spicciolo in più, spicciolo in meno) e così ecco che il consigliere Fabbrini ha invitato il sindaco a dire la sua: “Ho sentito parlare del problema della Francigena. Riguardo alla situazione debitoria, difficile alla luce di tanti problemi che conosciamo, mi chiedevo se fosse il caso che il sindaco riferisse e se lo ritiene opportuno farne un punto all’ordine del giorno anche perché credo che il presidente ed il cda siano dimissionari… invito il sindaco a chiarirci la situazione…”.

 

 

Ed ecco la risposta del sindaco Leonardo Michelini: “Credo sia veramente necessario fare un ordine del giorno, bisogna parlare anche di 85 posti di lavoro che si assommano a quelli di Esattorie… E come Francigena ce ne sono anche altre… Credo che sia opportno che il Comune di Viterbo che è proprietario, anche se non la gestisce, dia delle direttive al cda della Francigena. Siamo a settembre ed il bilancio prevede una perdita sui 400mila euro. Di queste perdite gli uffici dicono che la parte ex Autoservice vale sulle 200mila, però ci sono anche altre perdite dovute ad una gestione che secondo me non è … granché. Mi meraviglio che ci siano perdite sulle farmacie Il cda fa il cda, quelli che gestiscono la struttura si chiamano manager, dirigenti, come volete, ma questo in Francigena non c’è. Qui stiamo tutti sul mercato sennò si portano i libri in tribunale e si dice che i dipendenti si devono cercare un altro lavoro. L’impresa è possibile se noi tutti insieme lavoriamo, non ci può essere qualcuno che va a rifondere le perdite di una partecipata. Si farà insieme all’opposizione, per carità, però dobbiamo fare presto. Se il piano industriale va fatto va fatto ora. Da qui a novembre noi dobbiamo definire come organizzarci altrimenti a casa 85 dipendenti”.

   

Leave a Reply