Bullismo e cyberbullismo, il Lions Club Viterbo dona all’Istituto Statale “Ellera” una panchina gialla

VITERBO – Inaugurata oggi 30 maggio all’Istituto Comprensivo Statale “Ellera” a Viterbo, alla presenza della dirigenza scolastica e del tenente colonnello Giuseppe Pisaniello, direttore degli studi della scuola marescialli per l’Aeronautica Militare, una panchina gialla contro il bullismo e il cyberbullismo. La panchina, installata grazie alla donazione del Lions Club Viterbo e per mezzo del fattivo impegno di tutti i soci del Club, è stata posizionata nel parco della scuola.Il presidente del Lions Club Francesco Cima dichiara: “Oggi ci troviamo davanti ad un vero e proprio ‘problema sociale’. Il Lions Club Viterbo si è posto l’obiettivo di costruire la speranza nei cuori delle persone e di assicurare benessere e gioia di vivere all’umanità, a partire dai nostri giovani che rappresentano il nostro futuro, così ha promosso la realizzazione di una panchina gialla  per coinvolgere la cittadinanza sul tema della violenza e per sottolineare l’importanza di creare una rete tra famiglia, società e istituzioni, affinché le vittime di bullismo e cyberbullismo non si sentano sole e, sapendo di essere ascoltate, possano raccontare il loro disagio. La sua conformazione, studiata per accogliere più persone contemporaneamente, costituisce uno spazio che consente la vicinanza fisica fra le persone, stimolandone la voglia di condivisione, di socializzazione, contrastando il naturale timore di relazionarsi con persone estranee. Il colore giallo della panchina, di assoluto impatto, la rende ben visibile ed identificabile nel contesto in cui è posizionata stimolando la curiosità e l’attenzione di tutti quelli che qualora non avessero consapevolezza del suo significato simbolico possono avvalersi della targa esplicativa per venirne a conoscenza. Tutti siamo coinvolti e ciascuno può fare la sua parte all’interno di una comunità, orientata al bene comune. Il progetto del Club si ispira ai principi lionistici e segue altri progetti sul tema, come l’interessante convegno dello scorso anno alla presenza della senatrice Elena Ferrara, prima firmataria della legge contro il cyberbullismo: la panchina è il simbolo della lotta alla violenza, uno strumento di prevenzione ed un contributo visibile nel proprio territorio in una comunità creatrice di valore.”
La Dirigente scolastica Prof.ssa Claudia Prosperoni sottolinea: “Ringrazio di cuore il Lions Club Viterbo e il suo Presidente, Francesco Cima, per la sensibilità dimostrata nell’affrontare la problematica. Il luogo scelto per la collocazione non è casuale: il Parco della scuola è frequentato da genitori, da ragazze e da ragazzi, il colore giallo è sicuramente di impatto, possa essere di monito e possa far comprendere che le istituzioni sono attente e presenti per chiunque abbia bisogno di aiuto”.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE