Caffeina Christmas Village, un evento da 700 mila euro

di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- Viterbo sta per trasformarsi in un grande villaggio di Natale con il “Caffeina Christmas Village”, in programma da venerdì 2 dicembre fino all’8 gennaio. Un progetto ambizioso, quello portato avanti e realizzato da Andrea Baffo, presidente della Fondazione Caffeina Cultura e Filippo Rossi, direttore artistico, che hanno lavorato da circa un anno e mezzo  a questo evento, partendo dalla realizzazione di un grande presepe con statue a grandezza naturale, provenienti direttamente da un’azienda fiorentina.Il presepe sarà inaugurato nelle antiche scuderie di Palazzo dei Papi questo venerdì, 2 dicembre, alle ore 12 alla presenza del Vescovo di Viterbo Lino Fumagalli. L’inaugurazione del Christmas Village avverrà, invece, sempre venerdì, ma alle ore 17, alla presenza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Fervono intanto i preparativi, perchè, anche se si pensa tutto per tempo, c’è sempre qualcosa da fare fino all’ultimo momento. Non a caso, stamani, nel corso della conferenza stampa tenutasi presso la Fondazione Caffeina, mentre Rossi e Baffo

Andrea Baffo
Andrea Baffo

illustravano il programma, è giunto un carretto, uno dei tanti elementi che contribuirà a rendere il Villaggio natalizio speciale.

Ma andiamo per gradi. Presente stamani alla conferenza l’assessore comunale al turismo, Giacomo Barelli, che si è detto orgoglioso di ospitare a Viterbo un simile evento. Ha poi rimarcato come il Comune abbia dato esclusivamente il patrocinio alla kermesse e nessun contributo economico.  “Il Comune incasserà i proventi del suolo pubblico messo a disposizione – ha precisato Barelli– Siamo orgogliosi di ospitare questo evento, che non è soltanto ludico, ma coglie l’essenza vera dello spirito natalizio con una serie anche di iniziative sociali”. Al riguardo l’assessore ha ricordato

Barelli
Barelli

come presso il museo del Sodalizio dei facchini di S. Rosa i bambini potranno portare dei regali per quelli meno fortunati. Inoltre, ha annunciato come nel corso dell’evento, quindi, per tutto il periodo natalizio, per agevolare gli spostamenti, gli ascensori di valle Faul saranno funzionanti fino alle ore 24.

E’ spettato, quindi, ad Andrea Baffo entrare nel vivo dell’illustrazione del programma, ringraziando in primis la Curia ed il suo Vescovo per la collaborazione, visto che la Sala Alessandro IV ospiterà il Teatro incantato, mentre il favoloso presepe sarà allestito nei sotterranei del Palazzo papale.

La parola è, quindi, andata al vicario, don Luigi Fabbri, che ha evidenziato come l’evento aiuterà a cogliere il senso del Natale, convogliando tutto verso piazza San Lorenzo. don-luigi“Per noi credenti il Natale è accogliere Gesù. Riaffermare anche la bellezza delle nostre radici storiche è il miglior modo per costruire ponti di dialogo. Solo se c’è identità forte si riesce a dialogare bene. Per questo abbiamo accettato volentieri questa collaborazione. Buon lavoro a tutti”.

Baffo, riprendendo il discorso, ha parlato di un “grande allestimento, che prevede molte attrazioni, unite a piazze e vie che ospiteranno un mercato di Natale  di qualità, in particolare a piazza San Lorenzo, a piazza San Carluccio ed a piazza del Gesù insieme ad un numero importante di luminarie ed installazioni (tra queste si avrà un’orsa luminosa alta ben 5 metri con diametro di 3 metri, a piazza del Gesù).  “Devo ringraziare – ha aggiunto – coloro che hanno economicamente contribuito a realizzare il tutto, in primis Giovanni Bettini, Stefano Perelli e Tonino Ragonesi, di “Cose e sogni”.

Filippo Rossi
Filippo Rossi

Filippo Rossi ha posto l’attenzione sul presepe, che “lascerà tutti a bocca aperta”. Ha poi evidenziato la parte del teatro, con Annalisa Canfora, la direttrice degli spettacoli teatrali dedicati a bambini, tutti i giorni, ad ogni ora, dalle ore 11 alle ore 21.  “Ringraziamo anche la Presidenza della Regione Lazio, che ci ha dato un contributo di 15 mila euro per il teatro”.

In piazza San Lorenzo si avrà una pista di pattinaggio, il “Lago ghiacciato”, gestito da Di Marco. Proseguendo verso piazza della Morte, sulla sinistra ci sarà la biblioteca delle favole per i bambini, la casa degli Elfi, di fronte alla biblioteca. A Piazza San Carluccio, Catia Casantini gestirà la Fabbrica del cioccolato, nella chiesa  di San Salvatore, mentre alla  ex Zaffera ci sarà la Fabbrica dei giocattoli. Dentro il cortile della

Dino Passeri
Dino Passeri

Zaffera verrà allestito il Bosco che non c’è con un percorso fantastico con statue in vetroresina. In via San Pellegrino, infine, ci sarà la Taverna del gioco, con giochi antichi che vanno dall’Egitto al Medioevo, la Banca dello zecchiere con Marco Guglielmi, dove i bambini potranno loro stessi coniare il soldino, mentre a piazza Scacciaricci, nel retro di palazzo degli Alessandri,  ci saranno le Poste dei bambini. Arrivati a piazza San Pellegrino si troverà la casa di Babbo Natale nel palazzo degli Alessandri. Non mancherà la stalla di Babbo Natale con quattro renne, di cui due movibili, una slitta e poi salendo, si potranno ammirare la cucina, la sala e lo studio di Babbo Natale, che sarà lì ad accogliere i bambini.

Giovanni Filigi
Giovanni Filigi

“E’ stato fatto uno sforzo di qualità e morale – ha affermato Rossi – Abbiamo fatto un grosso investimento. Il Villaggio costa in totale 700 mila euro, di cui 125 mila sono coperti dagli sponsor. Si è pensato anche ai disabili, allestendo un montascale a ruote negli ambienti necessari”.

Baffo, oltre al Comune, ha ringraziato per gli spazi concessi anche la Asl per Palazzo Farnese, dove verrà allestita la biblioteca dei bambini, la Provincia per Palazzo degli Alessandri e la Camera di Commercio per la ex chiesa di San Salvatore. “Speriamo – ha proseguito – che molte persone acquisteranno i biglietti. Abbiamo cercato di realizzare interesse, realizzando collaborazioni vive. Abbiamo uno special partner che è “Via Saffi Cantieri”.

Presenti stamani Dino ed Andrea Passeri di via Saffi Cantieri, che domani alle ore 11 inaugureranno l’ambizioso progetto di riportare una delle vie centrali della città, via Saffi appunto, alla vita inangurando una serie di attività commerciali. “Da agosto abbiamo aperto già tre negozi e da qui a febbraio prevediamo di aprire circa 15 attività”- ha riferito Dino Passeri.

Altra importante collaborazione quella con la Coop, Incoop Tirreno,il cui responsabile della comunicazione, Giovanni Filigi, ha affermato: “Ci siamo resi conto dell’opportunità di promuovere questa iniziativa. Contiamo oltre 80 mila soci nella Tuscia. Abbiamo capito che dobbiamo calarci nel tessuto sociale, non solo promuovendoci con il volantinaggio.  Da oggi fino alla fine dell’evento daremo filippo-rossi-con-librobuoni che danno diritto ad uno sconto di 3 euro sul prezzo del biglietto di 12 euro per  vedere tutte le attrazioni del Christmas Village. Offriremo anche degustazioni gratuite di Fiorfiore e sponsorizzeremo due sale del Comune (la Regia e quella delle Bandiere) con piccole installazioni. Abbiamo preparato un milione e mezzo di buoni che distribuiremo su tutto il Lazio e l’Umbria”.

“E’ questa una delle campagne più grandi fatte per la città di Viterbo – ha rimarcato Rossi – Moltissime le richieste e le mail che ci sono finora giunte da fuori e siamo stati costretti  ad aumentare l’investimento per giustificare le aspettative create”.

Baffo ha anche ringraziato la Banca di Viterbo, nella persona del suo presidente Fiorillo anche per il sostegno della Edilnolo Tuscia per montare il presepe. Un carrettoringraziamento anche a Silvestri legnami per le casette in legno, agli architetti Carlo Marini ed Annalisa Laurenti per il presepe, la falegnameria di Stefano Perelli, Anita per le scenografie realizzate con alcune ragazze del liceo artistico e la costumista e sarta Daniela Matta, che ha vestito ben 87 tra elfi e fate, tutti ragazzi assunti con un contratto a tempo determinato di un mese e mezzo.  Infine, i ringraziamenti sono andati all’Elettrosystem per l’impianto di illuminazione.

Già 4800 bambini delle scuole di Viterbo e provincia si sono prenotati per visitare il Christmas Village. “Speriamo di riuscire a staccare almeno 40 mila biglietti, per andare in paro – ha affermato Rossi – Le richieste che ci arrivano sono tantissime.

In tutto ci saranno 42 espositori.

In piazza San Lorenzo sarà anche riprodotto il famoso Bagnaccio.

Non mancheranno due bagni pubblici in piazza San Lorenzo con personale addetto alla pulizia, bagni anche alla ex Zaffera ed un baby pit shot in piazza San Carluccio.

Il 31 dicembre, infine, in vista del Capodanno,  il Caffeina Christmas Village resterà aperto fino a tarda sera, proponendo una festa diffusa con artisti di strada.

Inoltre, anche quest’anno ci sarà il Christmas Festival letterario con un ospite d’eccezione, Carlos Zafon che da 5 anni non giunge in Italia e che sarà il 6 dicembre alle ore 21,30 presso il Teatro incantato, per presentare il suo ultimo lavoro “Il labirinto degli spiriti”. Quella di Viterbo sarà una delle tre tappe esclusive che l’autore farà in Italia.

Ricordiamo che l’ingresso di Caffeina Christmas Village ed al mercato di Natale è gratuito.  Il biglietto di 12 euro è divisibile in due parti: il biglietto di 7 euro permette di visitare le seguenti attrazioni: La casa di Babbo Natale,  il teatro incantato, la casa degli Elfi, la fabbrica di giocattoli, il bosco che non c’è (aperto dalle ore 16), le poste dei bambini, la taverna del gioco. Il biglietto di 5 euro permette di visitare il presepe al coperto più grande del mondo. Il biglietto non è giornaliero e può essere riutilizzato per le attrazioni che non si è riusciti a visitare nello stesso giorno.

E’, infine, possibile scegliere di assistere esclusivamente agli spettacoli del teatro incantato, pagando un biglietto di 3 euro.

Si può accedere, invece, al lago ghiacciato dietro pagamento delle seguenti tariffe orarie: 1 ora 9 euro, mezz’ora 7 euro.

L’ingresso alla fabbrica del cioccolato, alla banca dello zecchiere ed al museo dei presepi (aperto tutti i giorni fino alle ore 19) ed alla biblitoeca delle favole è gratuito.

I bambini sotto il metro di altezza non pagano.

   

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Con i Preludi del solista Walter Fischetti la magia contamina l’UnitusLEGGI TUTTO
(m.a.g.) – VITERBO – Ieri, 23 marzo all’Auditorium dell’Università della Tuscia di Viterbo, nell’ambito della XIV Stagione concertistica curata da
Immigrazione, eseguite trenta espulsioni dall’inizio del 2019LEGGI TUTTO
VITERBO – Sono state 30 le espulsioni effettuate a quasi tre mesi dall’inizio dell’anno dagli uomini della Polizia di Stato
La Stella Azzurra-Ortoetruria incontra il Grottaferrata al PalaMalè, alle 18LEGGI TUTTO
VITERBO – Big match stasera al PalaMalè per la Stella Azzurra Viterbo che incontra Grottaferrata, squadra  saldamente in testa alla
Uno spettacolo di magia al Teatro parrocchiale del Murialdo, alle 17LEGGI TUTTO
VITERBO – Domenica, 24 Marzo 2019, a Viterbo, presso il Teatro parrocchiale del Murialdo, si svolgerà un evento ‘magico’. Alle ore
A Vitorchiano una serata in memoria di Luca Scarponi. Raccolti più di duemila euro per l’AmanLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – VITORCHIANO ( Viterbo) – La vita di Luca Scarponi è stata recisa il 13 febbraio scorso,
A Palma Campania grandi preparativi per la terza edizione della “Crocelle Race Park”LEGGI TUTTO
PALMA CAMPANIA ( Napoli) – Domenica 14 aprile si festeggia il ritorno della mountain bike cross country nella splendida cornice
La Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania spreca troppo, sconfitta dal CuneoLEGGI TUTTO
TUSCANIA ( Viterbo) – Una Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania Volley dai due volti non riesce, nonostante il doppio vantaggio iniziale,
A Corchiano al via un progetto innovativo per ridurre l’uso della plasticaLEGGI TUTTO
CORCHIANO ( Viterbo) – Ieri a Corchiano si è svolto un importante incontro operativo del Bio-distretto della Via Amerina e
Il Vangelo della domenica, III di QuaresimaLEGGI TUTTO
Vangelo Lc 13,1-9 Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. + Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo si
La cecìna toscanaLEGGI TUTTO
di LUCA GUASTINI – VITERBO – TLa farina di ceci è molto utilizzata nella cucina mediterranea,  sono celebri le panelle