Calcio balilla, il progetto della Libertas all’Istituto Comprensivo Fantappiè

VITERBO – “Caro, vecchio calcio balilla”, il progetto di promozione della pratica di questa simpatica disciplina, attivato ormai da un triennio dalla Vitersport Libertas, è approdato all’Istituto Comprensivo Fantappiè, grazie al Bando “Lo sport per tutti a scuola” promosso dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico). Dai primi di marzo un tecnico della Vitersport ha proposto agli alunni di alcune classi, sia della Scuola Primaria che della Secondaria, la scoperta, o meglio la riscoperta del tavolo da calcetto. Riscoperta perché tutti certo lo conoscevano, ma forse non lo avevano mai pensato come mezzo per una vera attività sportiva. Il progetto ha trovato  l’interesse della Vitersport e della scuola per un duplice motivo: il calcio balilla costituisce un’attività assolutamente integrata, in cui l’allenamento e il gioco  diventano  un momento attivo di sport, ma anche di svago e di condivisione; incentiva, già nei bambini, la diffusione di   un’alternativa ai videogiochi,  con l’obiettivo di promuovere una vera e sana occasione di socialità: a calcio balilla non si gioca soli, ci si incontra, si parla, si gioca, si parla… .

Poche informazioni di base iniziali e poi spazio al puro e sano divertimento, che ha coinvolto bambini e ragazzi e che ha costituito l’ambiente migliore per gli apprendimenti successivi. Tutti si sono entusiasmati ed hanno partecipato con interesse.

Non poteva mancare la Vitersport alla festa di fine anno, nel giardino della Scuola, accanto alla dimostrazione “Tra storia e Sport” del Gruppo Arcieri Storici. E lo ha fatto con una sorpresa: ha portato il calcio balilla 11 contro 11, suscitando un evidente sentimento di gioia tra i ragazzi delle prime medie, per i quali è stato organizzato un mini torneo all’italiana, partecipatissimo.

La Vitersport ringrazia il Dirigente Scolastico prof. Ernestini , gli Insegnanti e la Scuola tutta, augurandosi che l’esperienza abbia aperto la via a future collaborazioni , in  particolare mirate all’avviamento alla pratica sportiva degli alunni con disabilità.

Print Friendly, PDF & Email