Camera di Commercio e mondo della scuola festeggiano il successo del Job Day 2013

VITERBO– Scuola e Lavoro, due mattestationdi complementari ma spesso troppo distanti. Quando i dati sull’occupazione giovanile calano a picco (il tasso di disoccupazione tra i giovani nel 2012 ha superato il 40%), ben vengano le iniziative che puntano all’integrazione tra studio ed occupazione , come “Scuola elevata al lavoro” ad opera del sistema camerale italiano e che coinvolge scuole superiori ed università:

“Perché niente può sostituire l’esperienza diretta” commenta orgoglioso della riuscita del progetto, Ferindo Palombella, presidente della Camera di Commercio di Viterbo “ed è indispensabile unire la pratica alla tpalombella monzillieoria, al fine di creare tra i giovani una cultura imprenditoriale di cui si sente un enorme bisogno oggi, soprattutto nella nostra Provincia”.

L’edizione del 2012 ha visto partecipare un totale di 3500 studenti, impegnati in stage e Job Day (formula in voga all’estero già da diversi anni e che consiste nel seguire fianco a fianco il lavoro di un professionista per una intera giornata).

Il Job Day 2013 ha visto circa 50 studenti della Provincia, provenienti da 7 istituti superiori, impegnati in diverse aziende del territorio, accompagnando l’esperienza su campo a lezioni frontali in aula su temi specifici come il coaching, la Green Economy o la Responsabilità Sociale d’Impresa, insieme ad attività di orientamento.

“Per la prima volta la nostra generazione lascerà a questi giovani un futuro peggiore” prosegue Palombella “E per questo motivo è nostra responsabilità aiutarli il più possibile, soprattutto a fare impresa. Tanti giovani si sono messi in gioco, hanno esplorato e cercato di capire quale sarà il futuro che li attende. Le nostre iniziative, come lo snellimento della burocrazia e migliori condizioni di accesso al credito, mirano a rendere questo territorio appetibile ai giovani: il nostro scopo è svilupparne le potenzialità nella Tuscia e per la Tuscia…Abbiamo bisogno che le vostre intelligenze e le vostre progettualità restino nel territorio!”.

“Creare opportunità e fare da ponte tra le domande del mondo del lavoro e l’offerta proposta, questo volevamo e abbiamo realizzato grazie a scuostudentila, studenti, aziende, professionisti ed associazioni di categoria” sottolinea Francesco Monzillo, segretario Generale della Camera di Commercio di Viterbo.

Ma cosa hanno da dire gli studenti protagonisti di questa iniziativa?

“Sono una studentessa di ragioneria e per il mio Job Day mi hanno assegnato uno studio Commarcialista” dice Sara, mentre racconta la sua esperiestudentenza positiva “Mi ha colpito il modo in cui il lavoro viene organizzato e gestito. Mi sono stati spiegati il mestiere e gli strumenti e mi è stato utile per capire che sbocchi lavorativi mi attendono e le competenze che si richiedono”. Esperienza istruttiva ed utile anche per Anita e Riccardo, rispettivamente “ospitati” per un giorno dalla casa editrice Ghaleb e da una casa d’Aste “Incredibile la gamma di conoscenze che servono per riconoscere se un oggetto, che sia un quadro, un mobile od un gioiello, sia vero o falso per poterlo battere all’asta” racconta Riccardo “Ho scoperto un mondo in cui in futuro mi piacerebbe lavorare”.

L’incontro presso la Sala Consiliare della Camera di Commercio si è concluso con la consegna degli attestati agli studenti “Non un inutile pezzo di carta, ma un attestato da conservare e mostrare come prova dell’esperienza acquisita” conclude Palombella.

   

Leave a Reply