Campionato di II categoria (Girone A): finisce 1-1 la partita tra la Virtus Acquapendente – 1928 Vetralla

Campionato di seconda categoria (Girone A), ottava giornata: Virtus Acquapendente  – 1928 Vetralla 1-1. (Primo tempo 1-0) Virtus Acquapendente: Montagnoli, Carletti, Ronca (60° Pallottino), Palumbo, Galli, Marziali, Donatelli, Eugeni, Stabile (46° Bigerna), Pasquini, Ambrosini A DISPOSIZIONE: Pifferi, Bigerna, Pallottino, Ghinassi, allenatore: Cozza,  1928 Vetralla: Michelini,calcio Cutigni, Barbaranelli, Coppari, Capocchia, Quadrini, Bortone (85° Mellaro), Lanzalonga, Fontana, Grimaldi, Bettini (79° Stellini). A disposizione: Crocetti, Pietrolungo, allenatore: Pasquinelli, arbitro: Angileri di Roma.  II Marcatori: 15° Ambrosini (Virtus Acquapendente), 60° Fontana (1928 Vetralla)

NOTE: Ammoniti 30° Ronca (Virtus Acquapendente, 37° Stabile (Virtus Acquapendente), 48° Donatelli (Virtus Acquapendente), 57° Grimaldi (1928 Vetralla), 58°Ambrosini (Virtus Acquapendente), 60° Montagnoli (Virtus Acquapendente), 65° Bettini (1928 Vetralla), 68° Palumbo (Virtus Acquapendente), 91° Pasquini (Virtus Acquapendente). 

Priva di cinque titolari diretta conseguenza delle sanzioni disciplinari susseguenti dallo scellerato arbitraggio subito sul campo del Pilastro, la Virtus getta il cuore oltre l’ostacolo e frena le ambizioni del 1928 Vetralla. Nella Domenica dalle scelte forzate e dell’impossibilità di effettuare cambi a vasto raggio, Cozza schiera comunque una formazione quadrata, concreta e con idee. Che

seppur soffrendo un po’ a metà campo (da qui nasce l’azione che scaturisce nella conclusione alta di Bettini al minuto 7), passa in vantaggio con un intelligente movimento di Eugeni che apre lo spazio giusto per la stoccata di Ambrosini. Dopo una punizione alta di Grimaldi, spetta agli ospiti al minuto 39 a reclamare un calcio di rigore. Ad inizio di ripresa l’onestamnente meritato raddoppio sembra cosa fatta in almeno due occasioni, Al 46 assist di Marziali ed incursione di testa di Donatelli. L’impatto è lento e facilita l’intervento di Michelini. Un minuto dopo la palla buona è per i piedi di Pasquini. Ma Michelini devia in angolo. Al 60° Motnagnoli impatta in area con Bettini ed Angileri decreta un calcio di rigore trasformato da Fontana. Sull’onda dell’entusiasmo i vetrallesi sciorinano una decina minuti di buona qualità. Ma Montagnoli è bravo ed attento sulle conclusioni di Capocchia e Bortone. Con Bigerna in prepotente ascesa, il finale è tutto di marca aquesiano. All’84° ci prova Donatelli. Ma la conclusione è fuori. Ed al 90° punizione-cross di Palumbo per la testa di Eugeni. Ma la palla finisce alta. Aquesiani di nuovo in campo Domenica 24 Novembre alle ore 11.00. Prevista gara sul campo di un Tuscania calcio che dopo aver superato per 2-0 fuori casa la Nuova Bagnaia, allunga in vetta alla classifica.

   

Leave a Reply