Campionato di promozione (Girone B), 11esima giornata, Vigor Acquapendente – Atletico Fidene 5-1

Vigor Acquapendente – Atletico Fidene5-1

(PRIMO TEMPO 3-0) VIGOR ACQUAPENDENTE: Nulli, Picchiotti (83° Barberini), Borges, De Grossi, Nuccioni, Avola, Fini (69° Zanoni), Colonnelli, Del Giusto, Zammarchi, Saleppico A DISPOSIZIONE: Palla, Cecconi, Cannavacciolo, Loreti ALLENATORE: Fatone

ATLETICO FIDENE: Capozzi, Ceci (53° Olivieri), Fia, Vulpiani, Faraco, Menna, Rizzo (68° Filomena), Fumini, De Cesaris, Di Gennaro, Troccoli calcio

A DISPOSIZIONE: Brunetti, Paraviti

ALLENATORE: Franceschini ARBITRO: Bertoldi di Roma

II coadiuvato dai collaboratori di linea Pediani di Civitavecchia e Potenza di Roma I MARCATORI: 5° COLONNELLI (VIGOR ACQUAPENDENTE), 8° SALEPPICO (VIGOR ACQUAPENDENTE), 29° COLONNELLI (VIGOR ACQUAPENDENTE), 31° De Cesaris (Atletico Fidene), 49° SALEPPICO (VIGOR ACQUAPENDENTE), 60° DEL GIUSTO (VIGOR ACQUAPENDENTE), NOTE: Ammoniti 12° AVOLA (VIGOR ACQUAPENDENTE), 24° Vulpiani (Atletico Fidene), 33° Troccoli (Atletico Fidene), 43° FINI (VIGOR ACQUAPENDENTE), 68° Rizzo (Atletico Fidene)

La prima Domenica di inverno meteorologico fa rima con

goleada extralusso per la Vigor Acquapendente. Che dà una scossa tellurica importante alla graduatoria: il vantaggio sulla seconda passa da due a cinque punti. Tutto immensamente facile fin da subito per i ragazzi di Fatone: la coppia Colonnelli-Saleppico nel giro otto minuti regala due autentiche euro magie-goal che annichiliscono i capitolini. Il dominio continua al 14°. La conclusione di Zammarchi finisce fuori. Otto minuti dopo gran protagonista Fini. Ma Capozzi si accartoccia bene e blocca. Al 29° il tris è cosa fatta: cross di Del Giusto e rete di capitan Colonnelli. Un minuto dopo la risposta vincente capitolina con un colpo di testa di De Cesaris. La Vigor fa suo il detto “l’appetito vien mangiando”. Ed a inizio ripresa Saleppico timbra il cartellino poker. Undici minuti dopo a colpire mortiferamente è ancora Del Giusto. La risposta ospite passa per Olivieri. Ma uno stratosferico Nulli devia sopra la traversa. Due minuti dopo la Vigor sfiora la sesta rete. Ma il tiro di Zammarchi viene deviato da Capozzi. Dopo una bella punizione di De Grossi che si stampa sulla traversa , è ancora Del Giusto a trasformarsi magicamente in assist.man. Ma la semirovesciata di Zammarchi si perde alta sopra la traversa. Con due veri e propri miracoli sulle conclusioni di De Gennaro e De Cesaris, Nulli conclude alla stragrande il proprio match. E può prendersi meritatamente insieme ai suoi compagni l’applauso di un pubblico che, onestamente, era da anni che doveva osservare un stradominio del genere. IL DOPOPARTITA “E se ne va. La capolista se ne và”. Se la godono, se la cantano, se la ballano meritatamente i giocatori della Vigor Acquapendente. Ritmando a voce alta un ritornello arcinoto. Ma forse mai come in questa occasione gradito all’interno di uno spogliatoio che vive un pomeriggio specialissimo. Perché figlio legittimo di una prestazione sportiva tattico-tecnica perfetta. Mantiene la calma ma non nasconde la propria gioia il Tecnico Riccardo Fatone. Che dopo un veloce faccia a faccia con giocatori per esprimere apertamente i propri complimenti per quanto fatto, si concede brevemente ai nostri taccuini. Fumandosi la strameritata consueta sigaretta. “ La partita”, sottolinea il Tecnico aquesiano, “poteva annidare al proprio interno più di una difficoltà. Venivamo da una superlativa prova sul campo della Valle del Tevere, e correvamo il rischio di essere appagati. Mi complimento con i ragazzi che invece si sono espressi con la giusta intensità, seguendo i dettami di gioco preparati dal mio staff durante la settimana di allenamenti. In cui abbiamo battuto il ferro soprattutto sull’approccio psicologico: non sottovalutare assolutamente l’avversario di turno”. In merito ad una gara ampiamente sottocontrollo dai primi minuti la valutazione non può essere che ampiamente positiva. “E’ stato determinante il grande approccio messo in moto sin dai primi minuti”, sottolinea. “Proprio una partenza lanciatissima a reso tutto più facile. Ma la cosa che mi ha fatto davvero piacere è come siano riusciti a rendere facili anche le manovre di gioco che normalmente presentano più di una complicazione al loro approccio”. Per un Tecnico che non si ferma mai sui propri passi, ma pensa sempre al futuro la mente è già rivolta alla gara con l’Atletico Vescovio. “Domenica 1 Dicembre alle ore 11.00”, sottolinea, “ci aspetta una gara complicata. Dopo la sconfitta per 4-0 con il Montespaccato i capitolini saranno ancora più determinati a far bene. D’altronde i 22 punti in classifica ottenuti in 11 gare dimostrano che c’è del valore”. Proprio a fine gara viene ufficializzata la prossima avversaria di Coppa Italia: sarà il Fiumicino (gara di andata Mercoledì 4 Dicembre ad Acquapendente e gara di ritorno Mercoledì 18 fuori casa). “Teniamo molto a questa competizione”, sottolinea, “come d’altronde far bene in Campionato. Dovremmo essere bravi a portare avanti entrambe le competizioni. Senza tralasciare niente di intentato”.

   

Leave a Reply