Canepina-Ucraina, consegnati i beni raccolti dal Comitato Santa Corona

VITERBO – Il Comitato Festeggiamenti Santa Corona 2019-2020-2021-2022 di Canepina ha consegnato il 3 aprile presso la Parrocchia della Sacra Famiglia di Viterbo i beni di prima necessità raccolti nei giorni precedenti attraverso l’iniziativa “Canepina-Ucraina. La solidarietà e la pace sono il sorriso nel cuore“, che va ad aggiungersi alle donazioni già effettuate a favore dei profughi ucraini giunti nella Tuscia, in collaborazione con le organizzazioni umanitarie.

Grazie alla solidarietà dei cittadini canepinesi, sono stati raccolti generi alimentari a lunga conservazione e prodotti per l’igiene personale da destinare a persone e famiglie rimaste senza alcun mezzo di sostentamento in seguito al conflitto in corso. Una delegazione del Comitato, composta dal presidente Getulio D’Alessandro e dai membri Domenico Balletti, Gianluca Mancinelli, Rino Pesciaroli e Quintilio Testa (fanno parte del Comitato anche Luca Fanelli, Francesco Ippolitoni, Angelo Meloni, Roberto Pagliuca, Alessandro Palozzi, Mariano Testa, Roberto Tossini), ha quindi effettuato la consegna alla parrocchia viterbese, in passato a lungo guidata dal compianto Don Giovanni Bitti, a sua volta parroco di Canepina per circa trent’anni.

Erano presenti il parroco della Sacra Famiglia Don Luca Scuderi, i suoi collaboratori e Rina Bitti, sorella di Don Giovanni. Nelle intenzioni del Comitato Festeggiamenti Santa Corona 2019-2020-2021-2022, con questa e altre iniziative solidali la comunità di Canepina vuole allargare lo sguardo al di fuori dal paese, mantenendo forte l’identità e il legame con esso: come Santa Corona arrivò a Canepina da un posto lontano, anche i canepinesi oggi vogliono pensare a chi è lontano portando un aiuto concreto e un sorriso a persone che ne hanno fortemente bisogno. Il Comitato ringrazia la popolazione di Canepina per lo spirito di solidarietà dimostrato nel partecipare alla raccolta e il Comune per la disponibilità dimostrata.

Print Friendly, PDF & Email