Canino Risorsa Comune, Novelli: “Grande soddisfazione per i finanziamenti ottenuti”

CANINO ( Viterbo) – Riceviamo e pubblichiamo: “Esprimiamo, come gruppo consiliare Canino Risorsa Comune, grande soddisfazione per i finanziamenti Regionali sui progetti presentati dalla precedente amministrazione Comunale di Canino.

Almeno tre sono gli interventi di rilievo: Museo della ricerca archeologica per circa 289.000 euro , l’illuminazione straordinaria  nella zona 167 davanti alle case ATER  per 80.000 euro ed i punti di abbeveraggio  che riguardano un finanziamento ottenuto con la presentazione del progetto attraverso il piano di sviluppo rurale per circa 99.000 euro.

I primi due sono relativi a risorse in entrata già rilevate dallo scorso anno, mentre per i fontanili la notizia è di questa annualità.

Per quanto riguardano gli interventi al Museo della Ricerca Archeologica di Vulci- ex convento San Francesc, la precedente giunta Comunale aveva già formalizzato con propria deliberazione l’atto d’obbligo come previsto dalla determinazione n. G04280 del 19/04/2021, con la quale la Regione Lazio aveva comunicato l’ammissione del contributo.

Trattasi di lavori rivolti all’integrazione dei sistemi informatici e rete wi-fi, audio guide e sistemi di lettura QR dei percorsi ed esposizioni museali, adeguamento impiantistico, riqualificazione su parte della cappella dell’Annunziata e della sala conferenze, ristrutturazione centrale termica, illuminazione artistica dei chiostri ed integrazione impianto di allarme.

Per la zona 167, nello spazio antistante le case ATER, il finanziamento regionale interessa i percorsi pedonali che costeggiano la S.R. 312 Castrense e riguarda un beneficio dello scorso anno per illuminazione e decoro urbano, richiesto per completare ed implementare la pubblica illuminazione, una necessità valutata nel tempo per adeguare e rendere fruibile una zona significativamente e densamente popolata.

Interessati invece dal PSR sono i l Fontanile della Fontanaccia ed il Fontanile dell’Acquarella una scelta che aveva impegnato l’amministrazione Novelli a presentare il progetto già dal 2018 finalizzato ad interventi di ristrutturazione e messa in sicurezza delle aree di pertinenza, al recupero dei due manufatti, alla manutenzione straordinaria per un migliore utilizzo dell’uso previsto da parte dei fruitori ed alla realizzazione di limitazioni perimetrali per consentire l’accesso del bestiame.

Le opere come da progetto, per quanto riguarda le vasche, saranno realizzate utilizzando tecniche e materiali locali, nel rispetto dell’architettura preesistente, prodotti atossici per l’impermeabilizzazione e ricorso a tecniche di ingegneria naturalistica.

Tutti gli interventi, seguendo l’iter procedurale, sono stati registrati come poste sia in entrata che in uscita del bilancio approvato dal Consiglio Comunale.

Ci preme ringraziare la Regione Lazio ed il Consigliere Regionale, Enrico Panunzi, per l’attenzione rivolta al territorio di cura e di risposta alle istanze della nostra Provincia e di tutte le comunità locali”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email